FAENZA. Se durante il “lockdown” la parola d’ordine di Accademia Perduta/Romagna Teatri e dei suoi direttori Ruggero Sintoni e Claudio Casadio era stata “Torneremo ad applaudire!”, ora finalmente, si può sorridere dicendo “Torniamo a divertirci!”. Dopo l’ordinanza che ha stabilito dal 15 giugno la riapertura di cinema e teatri, infatti, Teatro Masini Estate di Faenza costituisce un esempio di come rispondere alla “fame” di spettacolo dal vivo, di condivisione, di divertimento che si respira nelle nostre città.
Nello spazio aperto di piazza Nenni (piazza della Molinella) Amministrazione comunale, Unione della Romagna Faentina e Accademia Perduta, sostenuti come main sponsor dallo Shopping Center La Filanda/Conad, sono pronti quindi per un’edizione tutta nuova di Teatro Masini Estate: che non dimentica il pubblico dei bambini e delle famiglie, ma gli affianca il “Comico”, la danza e anche gli spettacoli di alcuni artisti già invitati al ridotto del Masini, che finalmente potranno essere applauditi dal pubblico. Mentre il “Teatro ragazzi nella Molinella” viene inaugurato il 13 luglio da “Hansel e Gretel” di Roberto Anglisani e Liliana Letterese, mercoledì 15 in piazza Nanni c’è Vito, con “Estate nella bassa” di Maurizio Garuti (ingresso: 15 euro). Sabato 1° agosto, ecco lo Spellbound Contemporary Ballet con l’assolo per due corpi “Nel tempo”, di e con Francesco Sgrò e la musica dal vivo di Pino Basile (ingresso: 5 euro). Spettacoli di “stand up comedy” sono quelli del 5, del 12 e del 19 agosto: Velia Lalli propone il monologo “Una donna senza qualità”, Alessandro Ciacci presenta “Comedy Fricassea” e Marta Zoboli “Simply the best”, scritto da lei con Sandra Bonzi e Marta Dalla Via: tutti a ingresso gratuito. Il 26 agosto c’è Maria Pia Timo con “Una donna di prim’ordine. Guida pratica per sistemare l’armadio, il cane e il marito”, per la regia di Roberto Pozzi (ingresso: 15 euro).
Per i bambini e i ragazzi «i più colpiti dall’isolamento, in una città in cui non c’era mai stata soluzione di continuità all’interno delle proposte culturali», dopo “Hansel e Gretel” ci saranno il 20 luglio Teatro Pirata con “Bu Bù Settete”, con musiche originali di Simone Guerro e Nicola Paccagnani, il 27 luglio una coproduzione Accademia Perduta Progetto G.G., “Valentina vuole” con Consuelo Ghiretti e Francesca Grisenti e i pupazzi di Ilaria Comisso, il 3 agosto tocca a Teatro Perdavvero con “Re tutto cancella” di e con Marco Cantori, il 10 agosto a Studio Ta Daa! e Michele Cafaggi con “Fish & Bubbles” per la regia di Ted Luminarc, mentre “Zuppa di sasso” di Danilo Conti e Antonella Piroli, coproduzione Accademia Perduta e Tanticosi Progetti, è di scena il 17 agosto (biglietti: 4 euro).
Ma in realtà si guarda già all’autunno «e a una data di ripresa delle attività al chiuso che non può prevedere contingentamenti – afferma deciso Ruggero Sintoni – perché ne andrebbe la sostenibilità stessa del cartellone! Ma abbiamo una certezza: che apriremo! E lo dimostriamo con l’impegno della stagione estiva, e con il grande sforzo di trasformare la Molinella in una vera “arena”…».
«Abbiamo creato una stagione di spettacoli estivi colta, autorevole ma non elitaria – conclude il vicesindaco e assessore alla Cultura Massimo Isola, insieme alla dirigente Benedetta Diamanti – dando una risposta alla città basata su un lavoro appassionato e serio, e trasformando piazza Nenni in uno spazio “Covid -compatibile”, tanto che la programmazione estiva finirà per comprendere circa 50 date. In un periodo che ci ha chiesto di rivoluzionare sistemi funzionanti da decenni, in poco tempo siamo stati capaci di rispondere alla cittadinanza, ma anche di guardare ai lavoratori dello spettacolo, migliaia in Emilia-Romagna, messi in ginocchio dalla pandemia come, e forse più, che in altri settori produttivi. La stagione estiva faentina vuole indicare che oltre al resto dell’economia anche l’industria creativa deve ripartire a pieno regime!».
In caso di maltempo, gli spettacoli saranno annullati.
Info: 0546 21306
www.accademiaperduta.it

Argomenti:

comico

Danza

faenza

teatro Masini

teatro ragazzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *