Teatro, il Moderno di Savignano invita a sorridere

Classico e contemporaneo per la nuova stagione del Teatro Moderno, ma soprattutto “Teatro Comico”, che sarà anche il titolo dello spettacolo, prima delle 16 commedie nuove che Carlo Goldoni scrisse a partire dal 1750, con Giulio Scarpati che aprirà la stagione il 29 gennaio alle 21, per l’adattamento e la regia di Eugenio Allegri.

Comico, perché come hanno sottolineato ieri nel corso della presentazione in Comune a Savignano, Cristiano Roccamo e Riccardo Bartoletti, rispettivamente direttore artistico e direttore organizzativo del Tep (Teatro Europeo Plautino”, «di drammi ne viviamo fin troppi nella realtà, vogliamo che il pubblico possa passare due ore in armonia».

Cinque eventi

Quattro gli appuntamenti, e un quinto fuori abbonamento, fino a maggio 2022, a cura di Tep con il contributo del Comune e la collaborazione orgnizzativa dell’Associazione Cinema Teatro Moderno. «Mi auguro – ha sottolineato il sindaco Filippo Giovannini – che la risposta del pubblico sia altrettanto entusiasta come nelle stagioni precedenti. La rappresentazione della plautina “Aulularia” per gli studenti del Liceo Marie Curie, ma aperto a tutti, ha un importante significato di coinvolgimento, e possa diventare ulteriore elemento di crescita per una città viva». «Finalmente si riapre il teatro con il pubblico – hanno rimarcato Roccamo e Bartoletti – perché il ruolo del teatro è “stare con” gli spettatori». Teatro che ritrova anche la disponibilità di tutti i posti a disposizione, ha sottolineato don Piergiorgio Farina per l’associazione Teatro Moderno, potendo corrispondere appieno alla passione e al desiderio di tanti di poter essere presenti».

Alessandro Benvenuti

Una stagione che vede, come l’iniziale “ouverture” goldoniana, vari appuntamenti all’insegna di quella che si può definire una riflessione sul mestiere dell’attore, sul teatro e le sue poetiche, come “Chi è di scena” di e con Alessandro Benvenuti, da lui diretto il 2 marzo, vicenda metateatrale dove, dal comico al finale capovolgersi delle situazioni, ognuno recita una parte ed è convnto della sua credibilità.

La Rosa e Roccamo

“Cinemissimi show” (21 aprile) di Ivano La Rosa, è uno spettacolo di varietà composto da vari sketch di cabaret teatrale che disegnano una immaginaria serata di un galà cinematografico, portato in scena dalla giovane compagnia nazionale del collettivo “Wunderwǜst Projects”.

Il ricordato evento plautino con “Aulularia” (9 aprile alle 10) avrà la regia di Cristiano Roccamo, nell’ambito del progetto “Plauto per le scuole” che vede le sue rappresentazioni ospitate in centinaia di istituti scolastici, con patrocinio europeo, dell’Unesco e del Pontificio consiglio della cultura.

Paola Quattrini

Chiusura della stagione il 6 maggio all’insegna del teatro brillante con “Oggi è già domani” nella versione italiana della compianta Iaia Fiastri, con le firma prestigiosa di Pietro Garinei alla regia e le musiche di Armando Trovajoli, e Paola Quattrini capace di dare i suoi mille volti e le sue mille voci al personaggio della protagonista.

Il rinnovo degli abbonamenti sarà possibile dal 13 al 21 dicembre dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 13 al 389 5405804, oppure recandosi il 14,16 e 21 dicembre presso la Biblioteca comunale dalle 16 alle 18.30 o alla stessa ora il 15 dicembre al Teatro Moderno. Dal 10 al 20 gennaio si possono sottoscrivere i nuovi abbonamenti.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui