Teatro e arte della memoria alla Bottega dello Sguardo

“Il teatro e l’arte della memoria” è il titolo dell’incontro in programma questa sera dalle 21 nella Bottega dello Sguardo di Bagnacavallo e in collegamento Zoom. Renata M. Molinari proporrà spunti, riflessioni e immagini intorno al “Fare memoria”. Durante la serata si parlerà in particolare dell’arte della memoria nella retorica classica e nell’impegno del presente; al centro, il teatro.
«“Ma che memoria! Ma come fa a ricordare tutto quel testo?!”: battute – chiosa la stessa Molinari – sentite spesso in platea o nel dopo teatro… Già, come si fa memoria, come ci si allena per questo cimento? C’è forse una precisa forma di allenamento dietro il fare memoria dell’attore, ci sono tecniche, abitudini, trucchi, dietro i fiumi di parole dette a memoria dagli attori… memorie senza rete ora che non c’è più il sostegno solidale e costruttivo del suggeritore, sempre più spesso sostituito da quel “gobbo” che sottrae allo spettatore lo sguardo dell’attore… e come si sposano i manuali di memoria e il lavoro d’attore con i progressi della psicologia e delle scienze neurologiche? Infine: quale memoria per quale rappresentazione? Siamo alla ricerca del filo che unisce memoria e narrazione, percezione e azione corporea».
Ingresso gratuito su prenotazione: info@labottegadellosguardo.it

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui