Teatri della salute a Forlì, Gambettola, Longiano e Cattolica

Testimonianze e sfide contro i pregiudizi legati alla malattia mentale. I Teatri della salute si rimettono In viaggio e raggiungono anche le province di Forlì-Cesena e Rimini. Tredici in totale gli spettacoli (undici le compagnie coinvolte), inclusi nei cartelloni 2022-2023 dei maggiori teatri della regione grazie alla collaborazione con Ater Fondazione circuito multidisciplinare dell’Emilia-Romagna e la gestione organizzativa del Centro Diego Fabbri di Forlì.

Diversi gli spettacoli in Romagna. Dopo il primo appuntamento ieri al Lenz Teatro di Parma, è in programma una doppia programmazione per un titolo storico di Lenz Fondazione, Hamlet solo, in scena il 12 ottobre a Modena e il prossimo anno (31 marzo 2023) al Testori di Forlì.

La classe, produzione Emilia Romagna Teatro in collaborazione con Arte e Salute per la regia di Nanni Garella, arriva invece il 14 gennaio 2023 al Teatro Petrella di Longiano . Dodici persone adulte nei banchi di una vecchia aula scolastica: il passato torna nei ricordi.

Il 24 gennaio al Salone Snaporaz di Cattolica (Rimini) Quella voce nella caverna della Compagnia Exit per la regia di Samanta Sonsini porta in scena la distorsione della realtà, o meglio, di ciò che è giusto o sbagliato. Uno spettacolo che racconta degli ultimi, ma anche di chi oltre ogni ostacolo non rinuncia mai ad un atto di coraggio.

È una produzione de La Baracca –Testoni Ragazzi in collaborazione con Arte e Salute Il pifferaio di Hamelin , regia di Valeria Frabetti e Daniela Micioni, inserito nella programmazione del Comunale di Gambettola il 3 febbraio. Lo spettacolo racconta la storia del pifferaio e al tempo stesso vuole parlare dei diritti troppo spesso negati dei bambini e bambine. Il 24 marzo la compagnia sarà di nuovo al Comunale di Gambettola con lo spettacolo Servo di due padroni.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui