Tante prenotazioni nei ristoranti di Cesenatico, ma paura disdette

Ristoranti pieni di prenotazioni per fine anno, ma l’insidia viene da contagi e quarantene da Covid. A creare grattacapi sono le possibili disdette dell’ultima ora. Comunque il clima che si respira tra i ristoratori è di moderato ottimismo. Anche perché la gente a Cesenatico è arrivata.

Fa una sintesi Enrico Spada dell’Osteria da Beppe di via Saffi: «È stato un continuo rincorrere. Un susseguirsi di prenotazioni e disdette. Ma siamo contenti e soddisfatti. A Capodanno è tutto pieno. Abbiamo tavoli riservati anche per il Primo dell’anno».

“La Buca”, le due Osterie Bartolini, le Terrazze: in tutto 5 ristoranti tra Cesenatico, Cervia-Milano Marittima e Bologna, della famiglia Bartolini: «Qua e là nei nostri locali abbiamo qualche disponibilità ma siamo quasi al completo – dice Andrea Bartolini -. Disdette durante il periodo natalizio non ne abbiamo avute molte. Un fenomeno che stranamente invece c’è stato a inizio dicembre, per l’Immacolata. A Capodanno i nostri ristoranti saranno pieni».

Annota Manuel Duca: «Abbiano tre locali, a Cesenatico il ristorante ‘Nero di Seppia in corso Garibaldi e il Peccato di Gola e a Cesena La Greppia. Devo ammettere che ciò che ci spaventa sono le disdette dell’ultima ora, fatte per paura o contagio da Covid. Specie se si tratta di comitive numerose. Per il resto come lavoro non ci possiamo lamentare».

Lo stesso “pacato” ottimismo si respira sull’altro lato del porto canale, in via Moretti, al “Ristorante Tracina”. «Ora siamo al completo – dichiara Christian Fava, trevigiano con un lungo apprendistato come chef al ristorante Magnolia -. Incrociamo le dita affinché non ci siano disdette dell’ultimora, come è successo una decina di giorni fa».

Massimiliano Foschi, titolare del tradizionale “Ristorante Armando” valuta: «Ci sono state le disdette di chi ha paura, di chi ha il Covid e di chi è in quarantena; compensate comunque da altre nuove prenotazioni. Così a San Silvestro siano pressoché pieni».

Altro classico il Ristorante Punta Nord di viale Cavour: «Il nostro locale è grande per cui per il cenone di San Silvestro abbiano ancora della disponibilità – assicura lo chef Marcello Bartolini -. Lavoriamo tanto con l’asporto».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui