Tagliata, sarà ridotto il numero di profughi negli hotel

Incontro fra il sindaco Massimo Medri e il prefetto Castrese De Rosa per affrontare le problematiche inerenti alla frazione di Tagliata, alla presenza dei rappresentanti della comunità locale e delle categorie interessate. Nello specifico si è parlato del caso legato ai richiedenti asilo presenti nelle strutture della località, di cui gli operatori turistici chiedono il trasferimento. «Un incontro proficuo svoltosi in un clima di grande collaborazione – si legge in una nota del Comune –, accolto con favore da tutti i presenti, che hanno espresso apprezzamento in merito al netto miglioramento della situazione». A seguito della visita ispettiva in un centro di accoglienza svolta dalla Prefettura in stretta sinergia con l’Amministrazione Comunale, al fine di dare un concreto segnale di risposta alle esigenze di sicurezza della collettività locale, le cose sono infatti cambiate. Al riguardo la Prefettura procederà nell’immediato ad un «alleggerimento delle presenze dei profughi nelle strutture per il successivo ricollocamento in altre sedi». Sono inoltre state programmate alcune visite ispettive, «finalizzate al controllo circa l’osservanza delle condizioni fissate dalle convenzioni siglate con gli enti gestori dei centri di accoglienza. Dal confronto, inoltre, è emerso quanto sia importante il coinvolgimento attivo dei cittadini – prosegue la nota –, attenti a ciò che accade nel proprio territorio, che vivono e frequentano più sovente». Possono quindi contribuire a «meglio orientare gli interventi in ordine a quelle problematiche, che creano senso di insicurezza e disagio nella comunità». L’unità di intenti che accomuna la Prefettura e l’Amministrazione comunale costituisce comunque «il fulcro attorno al quale concertare le azioni, immediate e future, per prevenire e contrastare forme di degrado e preservare il territorio dalle aggressioni criminose sulle quali verrà concentrata buona parte delle unità di rinforzo in arrivo per l’imminente stagione estiva, integrate da aliquote speciali dell’Arma dei Carabinieri». Nel manifestare anche la propria disponibilità ad incontrare insieme all’Amministrazione Comunale le proprietà di colonie e strutture abbandonate, che creano degrado e sono potenziali luoghi di criticità in merito alla sicurezza pubblica, il prefetto ha accolto l’invito di una visita a Tagliata, che si svolgerà la prossima settimana per conoscere meglio la località e rendersi conto di persona della situazione. Al termine si è stabilito di creare un Tavolo operativo permanente di confronto fra la Prefettura e il Comune di Cervia, per continuare ad affrontare costantemente i temi della sicurezza e dell’ordine pubblico. «Non ci siamo mai sottratti al confronto – ha dichiarato il prefetto –, perché per noi è importante la percezione di sicurezza dei cittadini. Terremo in grande considerazione le istanze che pervengono dai cittadini, per individuare insieme al Comune le soluzioni più opportune». «Siamo profondamente grati al prefetto – ringrazia dal canto suo il sindaco –, che ha dimostrato ancora una volta sensibilità ed attenzione al nostro territorio. Condividiamo tutte le sue proposte operative, che porteranno in qualche tempo al ridimensionamento delle problematiche della località di Tagliata. Il confronto e il dialogo fra le nostre istituzioni sta creando un percorso positivo sulle tematiche dell’ordine e della sicurezza pubblica che è di garanzia per i cittadini e la comunità».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui