BARCELLONA – Ultima tappa dell’anno in terra spagnola per il mondiale Superbike, che questo week-end sbarca per la prima volta nella sua storia a Barcellona, sullo storico tracciato del Montmelò. Anche in questa inedita sede i riflettori più luminosi sono puntati sul duello che sta entusiasmando l’ambiente ed i tifosi, ossia quello per il titolo tra Jonathan Rea e Scott Redding. Il pilota Kawasaki arriva in Catalogna forte degli ottimi risultati conquistati nell’ultimo appuntamento di Aragon, che gli sono valsi la testa della classifica e 36 punti di vantaggio sull’inglese, che al Motorland ha invece raccolto il primo zero (in Gara1) della sua stagione da debuttante in categoria. Pronto ad inserirsi nella lotta è il sanvitese Michael Ruben Rinaldi, galvanizzato dalla prima storica vittoria ottenuta ad Aragon e desideroso di continuare l’ottimo trend, per meritarsi definitivamente il passaggio del team Ducati ufficiale. La seconda Panigale V4R del team Aruba per il 2021 resta infatti senza un proprietario al momento, con Rinaldi in piena corsa con Chaz Davies, tornato nelle prime posizioni ad Aragon ed alla prese con una lunga trattativa con Borgo Panigale. Sia il gallese che il romagnolo sono tra i protagonisti della lotta al terzo posto nel mondiale, al pari della coppia Yamaha formata da Michael Van Der Mark e Toprak Razgatlioglu, attualmente terzo ma lontano dal podio in entrambi i round svolti al Motorland.

Restando in tema Yamaha, pronto all’azione anche il ravennate Federico Caricasulo: il pilota del team GRT ha mostrato grandi segni di miglioramento nelle ultime gare, grazie anche ad alcune importanti modifiche all’assetto della propria R1, e cerca a Barcellona ulteriori conferme per sé e per il team, ancora silente per quanto concerne la coppia di piloti della prossima stagione. Ulteriore motivo di interesse in vista del round catalano è infine la presenza di una wild card d’eccezione come Jonas Folger, in pista con la Yamaha del team tedesco Bonovo Action, squadra con la quale sta dominando il campionato tedesco, e di Samuele Cavalieri. Il giovane pilota ferrarese scenderà in pista da domani come sostituto (fino a fine stagione) di Marco Melandri sulla Ducati Panigale V4R del team Barni, con l’intento di mettersi in mostra e guadagnarsi magari la sella per la prossima stagione.

Argomenti:

Rea

rinaldi

superbike

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *