Superbike, Rinaldi in Portogallo per sentirsi grande

Ultimo appuntamento europeo per la Superbike pronta a sbarcare a Portimao prima di volare oltreoceano per gli ultimi tre round della stagione. Tra i saliscendi del tracciato portoghese l’osservato speciale è ancora una volta Alvaro Bautista, in cerca di un altro strappo decisivo in ottica classifica generale, dove comanda con 59 punti di vantaggio su Toprak Razgatlioglu e 67 su Jonathan Rea. Il turco e il nordirlandese arrivano a Portiamo alle corde, specie il pilota Kawasaki che non vince da 15 manche, ma un colpo di coda non si può escludere.

Chi invece può contare sul morale alto è Michael Ruben Rinaldi, che ha festeggiato il rinnovo di contratto con il 2° posto di Barcellona e ora vuole consolidare la quarta piazza in campionato con altri risultati di alto livello.

«Sono più motivato che mai – spiega il sanvitese – e questo può aiutarmi, ma devo sempre considerare l’altissimo livello della concorrenza. Dobbiamo lavorare al massimo fin dal venerdì, per costruire le condizioni ideali per lottare per il podio».

Occhi puntati anche sugli altri italiani Andrea Locatelli e Axel Bassani, con il bergamasco in cerca di rivincite e il veneto di continuità ai piani alti, mentre diversa è la situazione per il resto della pattuglia romagnola, ossia Roberto Tamburini e Luca Bernardi, al loro ultimo ballo stagionale in Superbike per ragioni diverse.

Il riminese del team Motoxracing infatti aveva in programma di svolgere solo gli appuntamenti europei del calendario ed è pronto per chiudere il suo 2022, galvanizzato dalla top ten ottenuta a Barcellona. «Spero che il meteo sia favorevole – spiega Roberto – specialmente il venerdì quando dovremo adattare la moto alla pista. Sono quattro anni che non corro su questo tracciato, che però mi piace molto. Il nostro obiettivo è sempre quello di centrare la zona punti ed essere comunque competitivi, anche perché ci tengo molto a chiudere in bellezza questa stagione».

Diverso invece era originalmente il programma di Luca Bernardi, che avrebbe dovuto svolgere l’intera stagione in sella alla Ducati del team Barni, ma che invece sarà presente solo a Portimao. Questo in seguito alla scelta del team italiano di interrompere la collaborazione tra le parti, dirottando il sammarinese per le ultime tre gare stagionali in Supersport nel Team Cm Racing, partner del team Barni munito di Ducati.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui