Il Governo frena: Green Pass base per parrucchieri e centri commerciali

ROMA. Salta la decisione di andare a una estensione fino al 31 marzo dell’obbligo di Super Green Pass per accedere ai servizi alla persona (come parrucchieri ed estetisti), ai servizi pubblici e alle attività economiche (centri commerciali), comprese le banche e le Poste. L’opposizione della Lega ha consigliato il Governo a chiedere per queste attività solo il Green Pass base. A partire dal 20 gennaio quindi, anche per andare dal parrucchiere, dal barbiere o in qualsiasi centro di cura della persona sarà necessario il green pass base, che si ottiene con un tampone negativo fatto 48 o 72 ore prima, a seconda che sia antigenico o molecolare. Green pass necessario anche per accedere in tutti gli esercizi commerciali finora aperti a tutti. Di conseguenza, ogni volta che si vuole entrare in un negozio (tranne quelli che vendono prodotti essenziali) i non vaccinati dovranno fare prima un tampone. La norma entrerà in vigore dal primo febbraio.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui