Successo online per il “Festival della canzone per Leo”

MONTE COLOMBO. Da Torino ala Sicilia, dalle Canarie fino alla Svizzera, alla Germania e pure dall’Australia: è stato vasto il pubblico, con la creazione anche di gruppi di ascolto, che ha seguito la vigilia di Pasqua  alle 16, in diretta streaming, la 9^ edizione del “Festival della canzone per Leo” dal sito del Teatro Leo Amici del Lago di Monte Colombo di Rimini. Oltre due  ore di spettacolo, con danzatori, musicisti, cantanti, attori in scena nel palcoscenico della natura primaverile del Lago di Montecolombo con un omaggio iniziale all’entroterra riminese e al suo patrimonio artistico e culturale. Lo strumento del videomaking, novità di quest’anno, ha permesso ai giovani artisti di mettersi in gioco ed offrire al pubblico immagini suggestive, aggiungendo arte ad arte.


Apprezzate, come risulta dai commenti del pubblico, le esibizioni dei 20 artisti che si sono alternati in scena. Come sempre avviene nello spirito del Festival (che vuole offrire, sin dalla sua prima edizione un palcoscenico ai giovani talenti) sono stati ragazzi e ragazze provenienti da tutta Italia ad esibirsi. Particolarmente graditi i giovanissimi di 14-15 anni che hanno colpito favorevolemnte gli ascoltatori per il loro entusiasmo e la loro preparazione.
Questi gli artisti in scena: Jacopo Malpasso, Carlo Pio Musco, Emanuel Gatta, Costantino Paganelli, Giada Mecozzi, gruppo musicale Lakestars: Jacopo Malpasso, Gabriele Occhipinti, Paolo Paganelli, Daniele Mecozzi,  Francesco Troilo Di Carlo, Albatea Internullo,  Arianna Varchetta, Elia Giuliani, Bianka Scarpa, Sara Paganelli, Davide Ghetti, Mattia Alessi, Monia Sclano, Gianluca Galimberti,  Bianka e Maihrj Scarpa, Giovanna Schillaci, Aurora Di Martino.  Corpo di ballo: Matteo Mecozzi, Veronica Bagnolini, Davide Ghetti, Mariapia Giacomino, Giada Mecozzi, Serena Munizzi, Carlo Pio Musco, Carmine Passaro, Eletta Lorena Protti, Giosuè Raponi, Veronica Rossini, Sara Paganelli, Gianluca Raponi, Simona Imola.


In questa manifestazione non c’è un vincitore, ma l’opportunità per tutti di mettersi in gioco con uno staff di professionisti a disposizione: dalle musiche alle luci, dal direttore di scena al regista, ovvero Carlo Tedeschi che ne è anche direttore artistico. Il festival resterà disponibile per la visione gratuita anche nei prossimi giorni sul sito del Teatro Leo Amici e sul canale YouTube Italia Musicals Channel al link https://www.youtube.com/watch?v=edxGcPDBu6Y. Dalla manifestazioneun appello alla pace, dal Lago di Monte Colombo, con una catena di persone, che circondando in un abbraccio lo specchio d’acqua, hanno intonato il brano “Vento di pace”. Il 9^ Festival della Canzone per Leo ha avuto come tema conduttore quest’anno quello della stella, scelto proprio dai giovanissimi. Un invito e un augurio per tutti, come ha affermato il direttore artistico, regista e scrittore Carlo Tedeschi: “Una stella segna l’evento, spingi i tuoi passi verso meta. La nostra vita è movimento, siamo in cammino ed essa è una serie di destinazioni e di mete per una vita più sentita, potendola, come esseri umani, rendere ricca di consapevolezza e di valori.  Noi non ci sentiamo mortali ma viviamo nella sensazione dell’immortalità e ciò avviene grazie ad anima e spirito che ci sostengono, spingendoci, quando diamo loro spazio e ascolto, a guardare più in alto, all’oltre, per raggiungere lo spirito del mondo, dell’universo, del Divino”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui