Stramba, la barca a vela con l’albero a U rovesciata arriva a Rimini

RIMINI. È stata una delle barche esposte al Salone Nautico di Venezia. All’inizio del pontile delle barche a vela dove c’era anche uno dei Moro di Venezia, Stramba con il suo 47 piedi Futura ha attirato l’attenzione di tutti, infatti il nuovo albero ad U rovesciata, che permette di non avere il boma, ha colpito la curiosità dei tantissimi visitatori.  Sono stati realizzati una media di quasi 200 contatti al giorno con punte vicino ai 300 per sentirsi raccontare e toccare con mano i quasi 70 mq di superficie “calpestabile” a bordo liberati dalle caratteristiche del nuovo armo che garantisce un grande comfort a bordo, ma anche prestazioni di tutto rispetto grazie alla grande randa rettangolare e alla sua particolare configurazione che consente, brevettata in tutto il mondo, di realizzare dei veri e propri profili alari asimmetrici, semplici da manovrare, issare e ammainare.

Venezia è stato l’inizio di un viaggio di test e setup.  La nuova Futura infatti, completate le fasi di immatricolazione, si fermerà al Marina di Rimini dove verrà ultimato l’allestimento delle ultime componenti come i captive winch mossi da motori custom by Lucchi Motors.

Futura è il primo STR69 di Stramba, lungo 47 piedi, 4,65 metri al baglio massimo, pesca 2,40 metri e disloca circa 12 tonnellate a pieno carico. Le linee d’acqua dello scafo in alluminio sono dell’Università di Bologna ed è stata realizzata dai Cantieri Zuanelli di Padenghe sul Garda con il fondamentale contributo della Velscaf di Franco Manzoli per l’albero a U rovesciata.

“Sono particolarmente soddisfatto del percorso fatto fin qui”, sottolinea Daniele Mingucci, CEO di Stramba. “L’accoglienza straordinaria che abbiamo ricevuto al Salone nautico di Venezia testimonia che c’è grande interesse per il nostro progetto e per tutte le sfide innovative in un settore – quello della nautica – molto competitivo e stimolante. Gli sforzi che abbiamo sostenuto vengono ripagati ogni giorno e siamo convinti che le nostre idee e le nostre soluzioni possano regalare qualcosa di importante al mondo della vela”.

Futura resterà al Marina di Rimini per il tempo necessario all’allestimento dell’armo e ai test di messa a punto.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui