Sputi al supermercato: no mask di Cesena denunciati a Modena

Sei componenti del movimento “No Mask” multati ieri a Modena. Il gruppetto aveva preso di mira un punto vendita Coop, con il solito teatrino a cui gli addetti alle casse sono a Modena ormai abituati. I negazionisti predicano la loro filosofia, invitano i presenti a non indossare la mascherina, si lasciano andare a discorsi provocatori e mettono a repentaglio la salute dei presenti, “sputazzando” appositamente. Dopo il triste show la direzione ha subito contattato la polizia locale. Gli agenti hanno individuato i sei non molto lontano dal supermercato. Si tratta di due modenesi e 4 residenti nel Cesenate. Non deve stupire la presenza di persone da fuori provincia. Non è la prima volta che il nucleo modenese No Mask chiama in supporto forze esterne. E così spesso e volentieri si trovano negazionisti che arrivano dalla Romagna, ma anche dal Reggiano o da fuori regione. Solo pochi giorni fa due negazionisti erano stati fermati fuori dalla scuole medie Lanfranco, dove avevano disturbato gli alunni e i docenti con le loro abituali provocazioni. Dieci giorni fa stessa scena di ieri alle casse del punto vendita Coop del centro commerciale del Grand’Emilia.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui