Spray urticante per bloccare la zuffa tra due ghanesi

Nell’ambito dei servizi di prevenzione e controllo del territorio predisposti dal Commissariato di Pubblica Sicurezza di Cesena, finalizzati a fronteggiare il fenomeno delinquenziale comune con attenzione ai reati contro il patrimonio, nel fine settimana nelle zone considerate più sensibili, ove solitamente stazionano o sono dedite alla commissione di attività illecite persone dalla dubbia moralità, sono state controllate 200 persone e fermati 120 veicoli.

Denunciato in stato di libertà un giovane albanese che stazionava nei pressi della nuova area del campus universitario: è irregolare sul territorio nazionale, senza fissa dimora ma soggiorna nel circondario. Lo stesso era stato destinatario di un respingimento alla frontiera di Bari e per la sua clandestinità è stato denunciato

I poliziotti sono anche intervenuti per una lite per futili motivi, avvenuta nel centro cittadino, nei pressi di un’attività di ristorazione, tra due cittadini ghanesi, in evidente stato di ubriachezza. L’equipaggio della volante cercava di riportare la calma e la distanza tra i due litiganti che tuttavia continuavano a tenere un atteggiamento iracondo e violento anche nei confronti degli agenti. Solo grazie l’utilizzo dello spray urticante in dotazione, i poliziotti sono riusciti a sedare la lite ed a riportare la calma tra i due soggetti che, con non poca fatica, venivano accompagnati presso gli Uffici del Commissariato, identificati e denunciati in stato di libertà per resistenza a Pubblico Ufficiale e sanzionati amministrativamente ai sensi dell’art. 688 c.p. per l’ubriachezza molesta.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui