Sposarsi al museo della città o al Grand Hotel: a Rimini il matrimonio fa sempre tendenza – Gallery

Se Rimini, da sempre, è il luogo dove Cupido ama schioccare le sue frecce, oggi la città è diventata anche il luogo in cui si coronano i sogni d’amore. Cresce l’interesse per Rimini Wedding Destination: VisitRimini sta lavorando a un educational previsto per fine febbraio, a cui parteciperanno una ventina di wedding planner italiani e stranieri, che non è stato difficile coinvolgere, una volta presentata l’offerta della città.

Sì, perché la particolarità d Rimini è che offre ben 10 sedi diverse in cui è possibile celebrare matrimoni e unioni civili: un’opportunità davvero interessante per gli sposi e per chi deve organizzare il loro matrimonio. La collezione si è arricchita con le ultime location: PART, Cinema Fulgor e Villa des Vergers e che, non appena si sono rese disponibili, hanno suscitato grande interesse.

Il PART, il Museo d’arte contemporanea inaugurato ad agosto 2020, si sviluppa su due palazzi storici nel cuore antico della città, restituiti al loro splendore architettonico. I riti sono celebrati nella sala dell’Arengo, al primo piano, con affaccio su Piazza Cavour e che ospita il Giudizio Universale di Giovanni da Rimini, un raro affresco del 1300, oltre ad interessanti opere contemporanee. La presenza di capolavori di tale importanza, rende la location particolarmente adatta a cerimonie intime.

Villa des Vergers è una ricca e maestosa dimora neoclassica in collina, uno dei pochi esempi riminesi di architettura francese del periodo di Napoleone III. Il fascino e l’eleganza degli ambienti unita al valore storico della struttura, la rendono cornice ideale per riti e ricevimenti di nozze particolarmente ricercati. Il rito può essere celebrato nelle sale interne della Villa, così come nel grande parco, disegnato da Pietro Porcinai, uno dei massimi paesaggisti del ‘900.

Il Cinema Fulgor, racchiude in sé tutti i segni della poetica di Federico Fellini. Al piano terra le due sale cinematografiche Federico e Giulietta, appena restaurate, ripercorrono lo stile Hollywoodiano degli anni ’30, voluto dallo scenografo Dante Ferretti, collaboratore e caro amico di Fellini. I riti sono celebrati nella sala Federico, dall’atmosfera fortemente evocativa, dove gli sposi si accomodano sul palco del cinema.

Oltre alle citate, è possibile celebrare i matrimoni anche al Teatro Galli, Castel Sismondo, Museo della Città, Palazzina Roma, Grand Hotel, Casa dei matrimoni sulla spiaggia (Piazzale Boscovich marina centro) e Riminiterme.

I numeri del 2021

Nel 2021, nonostante la complessità del periodo, sono stati celebrati, con l’organizzazione di VisitRimini, 28 matrimoni: 9 al Museo della città, 8 alla Casa dei matrimoni, 6 al Grand Hotel, 2 al Fulgor, 2 alla palazzina Roma e uno alla Villa Des Vergers. Interessante, poi è la provenienza degli sposi: su 28 coppie, 11 vengono da fuori città e fra queste, 3 dall’estero. I motivi della scelta di Rimini sono tanti: nella maggior parte dei casi vince il legame affettivo con la città, teatro del primo incontro o amata meta delle vacanze. A questo si aggiunge la ricchezza e la varietà delle location inclusa la possibilità – davvero rara in Italia – di celebrare il matrimonio sulla spiaggia.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui