Spiaggia naturista a Lido di Dante: c’è l’ordinanza, via dal 29 maggio

Firmata dal sindaco Michele De Pascale l’ordinanza che ogni anno individua un tratto di  spiaggia naturista a Lido di Dante e regolamenta ai sensi della legge regionale quell’area di demanio marittimo, con possibilità di fruizione per i bagnanti in costume, per permettere a chiunque di accedervi liberamente. Si tratta del tratto di arenile  a sud di lido di Dante, indicato dal Comune con: «Inizio a 50 metri dalla perpendicolare alla battigia dello stradello pinetale esistente per 400 metri circa, e dell’estensione di tale area anche nell’ulteriore porzione di arenile (area 2) in cui viene consentita la fruizione balneare dalla fine del periodo di nidificazione dell’avifauna (dal 15 luglio o 1 agosto a seconda dell’andamento stagionale delle nidificazioni, su disposizioni dell’organismo di gestione, Carabinieri per la Biodiversità)».

L’ordinanza sarà in vigore dal 29 maggio al 12 settembre e l’area sarà delimitata e segnalata. Un’apposita cartellonistica darà le informazioni previste dalla legge regionale sulla valorizzazione del turismo naturista, le prescrizioni e misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del Covid-19. Il servizio di salvataggio sarà attivo dal 29 maggio al 12 settembre. L’accesso all’area è permesso utilizzando esclusivamente l’arenile o gli stradelli, per preservare l’ecosistema dunoso, sarà vietata l’occupazione, il passaggio e l’attraversamento della duna costiera, al di fuori degli stradelli. Nell’area 2 resta il divieto di attendamento, campeggio e ombreggio con ombrelloni o altre strutture temporanee anche realizzate con legname spiaggiato. Il Camping Classe metterà a disposizione, a titolo non oneroso, i servizi igienici per i bagnanti di quel tratto di arenile. «L’essere riusciti l’anno scorso – dichiarano il sindaco Michele de Pascale e l’assessore al Turismo Giacomo Costantini – a dare una risposta strutturata e ben regolamentata, istituendo una delle prime aree ufficiali in Italia per la stagione 2020, ci consente di mettere a disposizione anche quest’anno una delle spiagge del nostro bellissimo litorale e di permetterne la fruizione evitando episodi che esulano dall’esperienza balneare.  Questo grazie alla collaborazione della Regione, del reparto Carabinieri per la Biodiversità di Punta Marina e  del parco del Delta del Po. Ringraziamo inoltre la pro loco di Lido di Dante, che si occuperà del conferimento dei rifiuti della raccolta differenziata in un punto concordato con Hera; in questo modo sarà possibile fare la raccolta differenziata evitando l’ingresso di mezzi meccanici»

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui