“Spiagge soul” sui lidi ravennati

"Spiagge soul" sui lidi ravennati

MARINA DI RAVENNA. Nell’anniversario della nascita di Marina di Ravenna, che prese questo nome il 28 luglio 1926, arriva a “Spiagge soul” uno dei gruppi più interessanti dell’intero festival di musica afroamericana: Mokoomba, nel Bacino pescherecci alle 21.30. Si tratta dell’unica data italiana del sestetto dello Zimbabwe, che negli ultimi anni ha vinto numerosi premi in tutto il mondo, e suonato in festival importanti come Roskilde e Sziget. Il loro suono combina la tradizione del popolo Tonga con altri dell’Africa meridionale; usano strumenti tradizionali e moderni, mescolando afro, reggae, jazz, funk e rap.
Sempre oggi un’altra presenza di rilievo nel festival, all’Holiday Village di Lido degli scacchi alle 21.30: la soprano solista dell’Harlem Gospel Choir, Noreda Graves. Con questo e con altri cori si è esibita in tutto il mondo, e ha prestato la sua voce ai più grandi nomi della musica americana. Come solista a volte si firma Noreda Street. Il corposo programma odierno di Spiagge Soul comprende anche tre gruppi italiani: Cucoma Combo, sestetto che mescola musica africana e caraibica (alle 18 al Kuta di Punta Marina), il quintetto folk torinese The Spell Of Ducks (18 al Tarifa di Porto Corsini), e Lovesick Duo, interpreti dei generi seminali del Delta (20 al Circolo velico di Marina).
Nei primi giorni della settimana arriveranno poi due grandi bluesmen e uno scatenato gruppo messicano: il primo è l’inglese Tom Attah, lunedì 29 alle 21.30 all’Oasi di Marina. Cantante, chitarrista e docente nelle università di Salford e Manchester, ha interpretato standard blues e proprie composizioni in tutti i più importanti festival inglesi, in radio e televisione. È noto nel Regno Unito per la sua capacità di sperimentare, in un genere che non concede molto alle novità. Martedì 30 luglio alle 22 al Tarifa di Porto Corsini arriva invece dagli Usa Bill Homans, in arte Watermelon Slim, da cinquant’anni uno dei migliori interpreti del blues del Delta con la sua voce, l’armonica e la chitarra dobro, che suona con una personale tecnica slide. Una ventata di energia e ritmi latini è in arrivo da Città del Messico mercoledì 31 luglio alle 22 al Tarifa di Porto Corsini. Con i Los Kamer. Si tratta di sette musicisti con origini latine e zingare, che unisce klezmer e musica balcanica con stili nordamericani come jazz, swing e western. Il risultato è un suono di grande forza, che farà ballare tutto il pubblico. Ingresso sempre gratuito.
Gianni Arfelli
www.spiaggesoul.it

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *