Spiagge soul a Ravenna, stasera Corey Harris

Rush finale per Spiagge soul, festival di musica afroamericana nei lidi ravennati, che si conclude domenica 4 agosto, e ha ancora qualche stella del programma da lucidare. La più brillante è Corey Harris, bluesman americano che sarà al Marlin di Punta Marina sabato 3 agosto alle 22. Nato a Denver, in mezzo ai ghiacci delle montagne del Colorado, non proprio una culla del blues, Harris incarna perfettamente la fusione tra le linee guida di Spiagge soul 2019: l’Africa e la musica del Delta. Fin da adolescente si è interessato alla musica e alla cultura africana, andando in Camerun per approfondire lo studio della poliritmia; tornato in Usa, Martin Scorsese lo ha scelto per raccontare il legame tra blues e Africa nel lungometraggio “Dal Mississippi al Mali”, uno dei sette documentari della serie “The blues”. Ne seguì l’album “Mississippi to Mali”, colonna sonora del film, inciso con il polistrumentista maliano Ali Farka Tourè. Anche la musica giamaicana gioca un ruolo primario nello stile di Harris, che negli anni 90 fu, insieme a Keb Mo e Alvin Hart, alfiere del nascente blues acustico.

Arrivano invece da New York gli scatenati Izzy & The Catastrophics, quintetto rockabilly che sarà al San Marino Cafè di Casalborsetti domenica 4 agosto, a concludere il festival. Guidati dal chitarrista e cantante Izzi Zaidman, già membro della band di Wayne Hancock, i quattro sono divertenti e trascinanti, con il loro rockabilly che sconfina nello swing e nel surf. Sono molto legati alla comunità italo-americana di New York, di cui usano ironicamente l’iconografia: vedere il geniale ed esilarante video “I hate my baby mama” per conferma. In ottobre pubblicheranno il nuovo album “Rome is burning”, in tema con quanto detto.

Completano il programma di Spiagge soul tre gruppi italiani: il primo è Sara and The Backbeat, trio di orientamento soul della nota cantante Sara Zaccarelli, che avrà come ospite al sax Gianni Perinelli, stasera alle 21.30 in piazza Vivaldi a Lido Adriano. Domenica 4 agosto alle 18 al Tarifa di Porto Corsini il quartetto reggiano swing-blues The Fog Eaters, che vanta una costante presenza nei festival europei, e al Kuta di Punta Marina i Brown Style, trio di ispirazione soul guidato dal cantante italo-brasiliano Luca Brighi. Spiagge soul avrà un’appendice il 10 agosto all’Oasi Beach di Marina con il ritorno della soprano solista dell’Harlem Gospel Choir Noreda Graves, che abbiamo già apprezzato pochi giorni fa. Ingresso sempre gratuito

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui