RICCIONE. Divieto di ingresso nelle spiagge, la palla passa in mano ai legali. La sindaca di Riccione Renata Tosi ha deciso però che non emanerà nessuna ordinanza sindacale per andare contro l’ordinanza della Regione che da lunedì 4 maggio ha disposto invece che l’accesso dell’arenile continui a essere proibito. Né d’altra parte avrebbe potuto farlo perché sarebbe stata meno restrittiva di quella di un organo sovraordinato, come ha spiegato il sindaco Bellaria Giorgetti nella sua lettera aperta al presidente Bonaccini. La prima cittadina, dopo avere contestato da subito la decisione della Regione, ha dato così mandato agli avvocati del Comune di muoversi per capire se ci sono le premesse per fare un ricorso al Tar e alla Consulta, in maniera tale da “disinnescare” i blocchi voluti dal presidente Stefano Bonaccini. In attesa che i tribunali si pronuncino resta ovviamente valido il divieto di accesso alle spiagge anche a Riccione.

Argomenti:

bonaccini

ricorso

spiaggia

tar

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *