Spettacoli dal vivo, 350mila euro a Santa Sofia e Forlì

Le associazioni di ambito culturale del Forlivese si sono aggiudicate per le prossime tre annualità quasi 350mila euro per gli spettacoli dal vivo. Dal teatro alla musica, dalla danza al circo sono 157 i progetti selezionati dalla Regione, la quale ha stanziato più di 9 milioni di euro solo per il 2022 e per un impegno di spesa complessivo di 28 milioni di euro. Tra questi a godere del contributo è proprio la Pro Loco di Santa Sofia per il festival “Di strada in strada”. I tradizionali buskers, ovvero le performance degli artisti di strada che verranno riproposte anche in questa stagione estiva in concomitanza con il Ferragosto, potranno contare su 15mila euro annuali, a partire da quest’anno fino al 2024. Dopo oltre due anni di pandemia, un sostegno importante per il sistema emiliano-romagnolo dello spettacolo dal vivo che si conferma tra i più articolati e dinamici a livello nazionale collocandosi al secondo posto in Italia per numero di spettacoli in assoluto e al terzo posto, dopo i poli della Lombardia e del Lazio, per numero di spettatori. In modo particolare il festival “Di strada in strada”, che per questa 31ª edizione ha scelto il titolo di Acrobatiche Note, riempie Santa Sofia per qualche giorno, questa volta per 5 giorni coinvolgendo le frazioni. Gli artisti di strada, infatti, arrivano ogni agosto dai quattro angoli della Terra a dare il cambio alle stelle cadenti. Rompono la routine, invadono le piccole vie del borgo diventato romagnolo nel 1923 e si portano dietro il vociare nelle piazze, maschere di trucco che non si sciolgono neanche al caldo, illusioni o magie, fuoco e acqua, tende e tappeti di piccoli palcoscenici colorati. E puntualmente richiamano un pubblico numeroso, anche da fuori. La Pro Loco di Santa Sofia nel Forlivese non è l’unica a beneficiare del contributo regionale.

A Forlì, invece, sono tre le associazioni culturali ad aver ricevuto il finanziamento per i prossimi tre anni. Nello specifico a Città di Ebla per Ipercorpo- Festival delle arti performative spettano 26mila euro, mentre all’associazione culturale “Masque” per il progetto ’Estetica dell’esistenza” 25.500 euro. Ad Area Sismica 25mila e a ForlìMusica 24.500 euro.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui