Spaccio di eroina a Cattolica, i carabinieri arrestano 32enne

CATTOLICA. Dopo la spacciatrice sorpresa a bordo di un taxi, a finire nella rete dei carabinieri di Cattolica è ancora una volta una donna, M.E. originaria di Chieti ma residente a Verucchio, classe 1988, pregiudicata. I militari della Tenenza sono arrivati a lei dopo aver acquisito numerosi elementi indiziari circa una sua presunta attività di spaccio di eroina nella provincia riminese e l’analisi dei dati investigativi raccolti, ha consentito di individuare con certezza il suo nascondiglio a Verucchio. Giunti presso la sua abitazione, gli uomini dell’Arma l’hanno incontrata all’esterno dello stabile mentre, casualmente, la donna faceva rientro da una non meglio specificata incombenza e subito, alla vista delle divise, è stata pervasa da un forte senso di agitazione immediatamente colto dai carabinieri, che hanno compreso che probabilmente la donna – a conferma dell’ipotesi investigativa – stesse proprio in quel momento nascondendo qualcosa. Pertanto si è proceduto ad una perquisizione personale, veicolare e domiciliare che ha dato ragione al sospetto: 220 grammi di eroina nella borsa, pronti per essere lavorati e ceduti. Sono così scattate le manette e l’arresto per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui