Spaccata alla boutique Gaudenzi a Riccione, colpo da 100mila euro

Spaccata alla boutique Gaudenzi a Riccione, colpo da 100mila euro
I malviventi hanno usato un'auto come ariete per mettere a segno la razzia

RICCIONE. Cinque uomini in quattro minuti hanno ripulito la boutique Gaudenzi. Un colpo da professionisti messo a segno ieri mattina attorno alle 5.10. I ladri sono arrivati a bordo di una Ford Galaxy usata come “ariete” per sfondare la vetrata sul lato mare del negozio di viale Ippolito Nievo, a pochi passi da viale Ceccarini, nel cuore della passeggiata riccionese. Una volta dentro, i malviventi hanno fatto razzia di capi e accessori firmati. «Un bottino da decine e decine di migliaia di euro, stiamo facendo adesso l’inventario» spiegano dalla proprietà. Si parla di una cifra che supera abbondantemente i 100mila euro. «Hanno portato via una parete e mezzo di abiti, anche la collezione estiva, e tante borse, tra cui alcune a marchio Gucci». Gaudenzi infatti tratta Gucci, Saint Laurent, Fendi, Givenchy, Versace, Valentino, Chloé.

Un danno importante anche per il negozio. La vetrina è stata mandata in frantumi e per ora la boutique sarà sorvegliata a vista dalla vigilanza privata. «Contiamo comunque di riaprire nel giro di due giorni». Allertati dai “vigilanti” sul posto i carabinieri sono arrivati subito, ma la banda di malviventi ha però agito in pochi minuti ed è riuscita a dissolversi nel nulla, fuggendo verso la zona sud. L’auto usata è stata ritrovata a pochi chilometri di distanza: in viale Cellini, trasversale di viale Torino, di fianco al camping Adria. Da dove poi i banditi hanno proseguito la fuga su un altro mezzo. Le immagini della spaccata sono ora in mano alle forze dell’ordine che le stanno visionando.

Gaudenzi gestisce due boutique a Riccione e due a Cattolica. «A Riccione è la prima volta che subiamo un furto del genere. A Cattolica era già successo: nel maggio scorso in viale Bovio a Cattolica hanno tentato di sfondare la vetrina sempre con il solito metodo. Fortunatamente i malviventi sono stati fermati da uno scalino e non sono riusciti nel loro intento». Quella notte i ladri hanno poi messo a segno il colpo in un’altra boutique cattolichina, Spazio Pritelli in piazza Mercato. «Per sfondare la vetrata la scorsa notte i ladri hanno spostato le grosse fioriere che ci sono davanti, in modo da poter prendere velocità. Ora, per evitare altri episodi, verificheremo la possibilità di posizionare dei vasi più grandi e pesanti o di piazzare dei dissuasori fissati a terra come in viale Dante». In primavera degli analoghi episodi a Riccione, si erano verificati ai danni di altre boutique in viale Corridoni e in viale Gramsci.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *