Sostenibilità e nuove idee: arriva Joule, la scuola di Eni

La sostenibilità è l’energia delle nuove idee. Spesso è quella chiave in grado di far aprire le porte di nuove opportunità professionali, grazie alle quali il mondo può cambiare (in meglio). Per aiutare gli aspiranti imprenditori o imprenditrici a realizzare i propri progetti, Eni ha messo in campo la sua energia per sostenere la nascita e lo sviluppo di queste nuove aziende e lo fa attraverso Joule, la scuola di Eni per l’impresa che si propone di far crescere competenze, dare spazio a nuove visioni del futuro, aiutandole a diventare realtà.

«Il nostro obiettivo è quello di creare valore per il Paese – afferma Antonio Maglio, Head of Human Knowledge di Joule – attraverso la formazione basata sull’integrazione tra esperienze imprenditoriali, competenze accademiche e vissuto dei partecipanti e che si articola su due direttrici – i percorsi formativi di Human Knowledge e l’acceleratore d’impresa Energizer – volte a favorire la crescita di un ecosistema virtuoso a supporto del processo di trasformazione del sistema Italia».

Il mondo ha bisogno di nuove generazioni di imprenditori aperti all’innovazione e alla sostenibilità: per ripartire è necessario investire in nuove idee e in nuove energie, ecco perché nasce Human Knowledge Lab (HK Lab). Un percorso full time gratuito di 7 giorni durante il quale sarà possibile confrontarsi con manager e con professionisti di Eni e dell’ecosistema imprenditoriale. La prima edizione si svolgerà il prossimo settembre presso una delle sedi Eni a Roma. Durante la fase di validazione delle idee verranno trattate tematiche come l’analisi di mercato e l’individuazione del target di riferimento; la validazione e la realizzazione del prototipo dell’idea; lo studio dei canali di acquisizione e i primi test di mercato; la validazione del business concept e la definizione di un percorso di sviluppo.

Il programma prevede inoltre una fase preparatoria e un percorso di sviluppo delle competenze trasversali e relazionali, sviluppato in modo integrato e coerente con i contenuti di Hk Lab. Il programma è rivolto ai team composti da almeno due persone che abbiano una idea innovativa in ambito economia circolare con applicazione a settori trasversali, non necessariamente del settore dell’energia, ma anche legati a cibi e bevande, moda, immobiliare, auto e altro. È possibile candidarsi entro il 30 giugno all’indirizzo joule.eni.com. Basta semplicemente inserire i dati anagrafici, caricare il curriculum vitae e descrivere il progetto imprenditoriale con un video o con una presentazione. In palio è previsto un percorso di incubazione con il Polihub, l’Innovation Park & Startup Accelerator del Politecnico di Milano.

Il progetto coLaBoRa

Il progetto coLABoRA, avviato nel 2016 dal Comune di Ravenna, in collaborazione con Fondazione Eni Enrico Mattei, con il supporto della Regione Emilia-Romagna e di Eni sulla base degli accordi di collaborazione Eni-Comune di Ravenna, da quest’anno ha visto la collaborazione di Joule, la scuola di Eni per l’Impresa come partner formativo per le start up incubate. Joule si è resa parte attiva di questa collaborazione a supporto dell’innovazione ed imprenditorialità nel Comune di Ravenna, entrando nel progetto sin dalla fase di selezione delle candidature avvenuta nel dicembre 2020. La formazione, l’attività di mentorship e alcuni servizi resi alle start-up hanno consentito di poter mettere a fattor comune le conoscenze tecniche, capacità e visione imprenditoriale della Scuola con le aspiranti imprenditrici ed imprenditori selezionati quest’anno nel progetto coLABoRA. Il supporto di Joule si è esplicitato attraverso i seguenti ambiti di intervento: Formazione imprenditoriale volta ad acquisire strumenti di capacità manageriale, mentorship tecnica del partner e-Novia, con servizi in kind erogati da Expert Eni.

A luglioil nuovobando

Nel mese di luglio il progetto coLABoRA vede chiudersi il suo quarto ciclo di incubazione, con la conclusione del percorso, della durata di sei mesi, che ha visto FEEM e Joule insieme nel prestare servizi di formazione, tutoraggio e mentoring ai quattro gruppi vincitori del bando 2020-2021. Nello stesso mese verrà lanciato il nuovo bando coLABoRA 2021-2022, con il nuovo ciclo di accompagnamento rivolto ad aspiranti startupper che partirà nel prossimo autunno, e che vedrà rinnovata la partnership di Joule.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui