Soste troppo lunghe, Baccini toglie il parcheggio gratuito a Bagno

Da domani tutti i parcheggi in Comune di Bagno di Romagna tornano a pagamento. L’obiettivo di favorire l’afflusso di cittadini per gli acquisti natalizi attraverso il parcheggio gratuito non è stato raggiunto, poiché è mancata la necessaria rapida rotazione nell’occupazione degli spazi.

Lo comunica il sindaco di Bagno di Romagna Marco Baccini, «profondamente deluso e amareggiato per lo scarso senso civico che i cittadini hanno manifestato a fronte di questa iniziativa decisa per agevolare la comunità, ma pienamente travisata in nome di scopi egoistici e personali». La decisione di rendere gratuiti i parcheggi durante le festività natalizie aveva l’obiettivo di agevolare cittadini e negozianti negli acquisti del periodo, ma l’iniziativa non è stata sfruttata dai cittadini che hanno preferito «trasformare gli stalli pubblici in veri e propri garage privati».

La situazione, commenta Baccini, «ha generato immediati disagi per gli scambi commerciali, che si fondano sul continuo ricambio dell’uso dei parcheggi pubblici». Quindi, a una settimana dall’avvio della gratuità dei parcheggi, «ho deciso di fare retromarcia – continua il sindaco – e deciso di riattivare il normale regime di onerosità dei parcheggi con la sola agevolazione di limitare il pagamento della sosta fino alle 17 invece che fino alle 18, come avviene normalmente».

Dal 10 gennaio poi riprenderà normalmente il regime ordinario, con il pagamento della sosta fino alle 18.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui