Sos Covid: ricoverato il senza tetto della stazione di Cesenatico

Infezione da igiene personale totalmente assente e sospetto di contagio da coronavirus. È stato ricoverato con urgenza nella mattinata C.A.: il senza tetto 42enne di origini straniere che tutti visivamente conosco a Cesenatico perché da tantissimo tempo utilizza “come casa” le panchine dei giardinetti posti a ridosso della zona della stazione ferroviaria. L’estate scorsa sempre per motivi sanitari era finito alle cronache per uno shock settico che aveva costretto il 118 ad ospedalizzarlo. Aveva gli arti inferiori letteralmente aggrediti da larve e vermi che si stavano nutrendo del suo corpo. Stamattina il 118 lo ha prelevato dal suo giaciglio in zona stazione perché gravato da febbre e vomito. A chiamare i soccorsi alcuni passanti. I sanitari hanno verificato come avesse in atto una infezione dovuta a piaghe all’altezza del ventre. Ma lo hanno sottoposto a tampone perché i sintomi erano anche associabili a quelli da infezione di coronavirus. Ora è ricoverato al Bufalini.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui