RAVENNA. Sorpresi a pescare abusivamente molluschi all’interno del Candiano. I militari della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Marina di Ravenna hanno intercettato un natante intento del porto di Ravenna. Alla vista dei finanzieri gli occupanti hanno abbandonato l’imbarcazione dandosi alla fuga a terra, favoriti dall’oscurità, facendo perdere le proprie tracce. A bordo del mezzo i finanzieri hanno trovato 12 ceste di plastica per un totale di circa 300 kg di vongole, sottoposte a sequestro, in quanto pescate in zone e tempi vietati e, successivamente, considerato lo stato ancora vitale, prontamente reimmesse in ambiente marino. È stato altresì posto sotto sequestro amministrativo il natante da diporto, un 3 metri dotato di un motore fuoribordo privo di segni identificativi, una motopompa barellabile nonché tutta l’attrezzatura utilizzata per l’illecita pesca. Sono in corso le ricerche e le indagini finalizzate ad identificare gli occupanti del natante.

Argomenti:

candiano

porto

ravenna

vongole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *