Sono in arrivo 22 milioni a sostegno delle imprese romagnole

L’Emilia Romagna si appresta ad entrare in zona arancione e nel frattempo, informa l’Agenzia delle Entrate, sono partiti gli ordinativi di pagamento delle prime 600mila istanze presentate per un importo complessivo di quasi due miliardi di euro a favore delle imprese destinatarie dei sostegni che hanno presentato la domanda entro la mezzanotte del 5 aprile 2021. I contribuenti coinvolti vedranno accreditarsi le somme direttamente sul conto corrente indicato nella domanda oppure potranno usare l’importo riconosciuto in compensazione.
Per la Romagna si tratta di cifre importanti. A fronte delle oltre diecimila domande presentate, arriveranno infatti sui conti correnti degli imprenditori oltre 22 milioni di euro, mediamente oltre duemila euro a testa. Entrando nel dettaglio: nella provincia di Forlì e Cesena le imprese che hanno fatto richiesta del ristoro previsto dal Decreto sostegni sono state 3.126 per un importo complessivo di 10.339.106 euro. Nel Ravennate i titolari di partita Iva che ne hanno fatto domanda sono stati 2.993 e riceveranno 9.802.912 euro. Infine il Riminese che si accaparra la fetta più grossa a fronte di 4.649 domande per 15.855.759 euro.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui