Sondaggio commissionato dal Partito democratico sulle intenzioni di voto in vista delle elezioni amministrative che si dovrebbero tenere in tarda primavera per eleggere il sindaco e rinnovare i componenti del consiglio comunale. Oltre a valutare l’andamento socio-economico e l’operato della amministrazione in carica a guida Pd e Pri dal giugno 2016, l’intento era anche quello di sondare l’indice di gradimento del sindaco in carica Matteo Gozzoli.

Nel sondaggio a domande con risposte multiple si chiedeva di esprimersi anche sui principali progetti in corso di dibattito e realizzazione: dal Pug alla cancellazione del progetto “Ambito 1” delle Colonie, alla Ciclovia lungo il torrente Pisciatello. E poi su sicurezza, sanità, occupazione, ambiente. Agli intervistati si è chiesto inoltre quale fosse il giudizio sulle opere pubbliche ultimate: dalla sistemazione e innalzamento delle banchine del porto canale alla nuova illuminazione pubblica nei quartieri, al programma di asfaltature e manutenzione strade. E in conclusione, sulla base anche degli orientamenti politici e in vista del voto quale fosse la valutazione data al sindaco e all’amministrazione uscente.

Bene la qualità della vita: il 92% degli intervistati si è detto soddisfatto con una media di punteggio del 7,66. Mentre i problemi più urgenti segnalati sono risultati nell’ordinel’occupazione, la sanità, la viabilità e l’ambiente. Sull’operato del sindaco è un plebiscito, con giudizi positivi anche da parte di elettori di altri schieramenti.

Tra i partiti il Pd dal sondaggio fatto tornerebbe a essere il primo in città, di stretta misura davanti alla Lega, leader del centrodestra, mentre ci sarebbe un crollo del M5s.

Il sondaggio commissionato dal Pd è stato realizzato telefonicamente da Emg, società di Acqua Group, all’inizio di novembre. Hanno risposto 650 cittadini maggiorenni su quasi 4mila contatti telefonici.

Argomenti:

amministrative

elezioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *