Dopo il sogno Vasco quello di Springsteen: “Portiamo il Boss a Imola”

Dopo il sogno Vasco quello di Springsteen: "Portiamo il Boss a Imola"

IMOLA. «Portiamo il Boss in concerto a Imola». Lo chiede con una mozione, Carmela Cappello, consigliera comunale di Imola guarda avanti. Così dopo il sogno Vasco Rossi chiamato a gran voce dal popolo di appassionati, si aggiunge quello di Bruce Springsteen che ha appena compiuto 70 anni; entro qualche settimana uscirà il suo nuovo disco e da gennaio prenderà il via il tour mondiale con la E Street Band.

Le date della tournée che toccherà Stati Uniti e Canada sono 24 e sono già state fissate. Si parte il 16 gennaio da Pittsburgh fino al 17 marzo a Los Angeles. Dopodichè il rocker del New Jersey partirà per la tournée europea. In Italia sono previste due date, una delle quali (come rivelato dallo stesso Boss nel maggio scorso durante un viaggio in Italia) si terrà a Roma. Resta libera un’altra data, ed è lì che – secondo la consigliera Cappello – Imola dovrebbe infilarsi.

«Il tour mondiale di Springsteen – sottolinea la consigliera comunale –, prevede due concerti italiani. Siccome in passato Imola aveva già tentato di portarlo qui (poi arrivarono gli Ac/Dc), mi chiedo perché non provarci di nuovo. I contatti con l’entourage del musicista erano stati avviati così, visto che si parla del concertone, sollecito la giunta a verificare la possibilità di portare il Boss all’autodromo. Anche perché, mi sembra di capire, che lo show di Vasco a Imola sia più una boutade pubblicitaria che una possibilità reale». Possibilità di riuscirci? «Se ci muoviamo per tempo, non è detto che non si possa fare. Di sicuro bisogna provarci adesso».

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *