Sogliano, fiera del formaggio di Fossa: ecco il programma

Fiera del Fossa: è pronto il programma della 46ª edizione. Dopo un anno sabbatico dovuto alle restrizioni per la pandemia Covid-19, torna la tradizionale kermesse. In questi giorni a Sogliano tutti gli infossatori stanno togliendo il loro tesoro “sepolto” per 100 giorni in fosse di tufo, che per tre domeniche prenderà per la gola i buongustai che affolleranno la fiera. Con una novità organizzativa: Euro Cassiani, storico presidente Pro loco, dopo 12 anni ha passato il testimone a Luigi Punzo. Gli appuntamenti in centro storico all’insegna del saporitissimo formaggio tipico sono stati fissati per il 21 e il 28 novembre e il 5 dicembre, dalle ore 8 alle 19, e saranno preceduti da eventi nelle giornate di sabato. Per informazioni e prenotazioni si può chiamare il 0541-817340 nelle giornate di lunedì, giovedì e venerdì dalle 10 alle 16, e sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 17.30. L’organizzazione è della Pro loco, col patrocinio del Comune di Sogliano. Una via sarà interamente dedicata ai bambini e al divertimento, con animazioni e giochi antichi. Da non perdere le mostre ed i musei a ingresso gratuito: del disco d’epoca, di arte povera, della Linea Christa, su “Leonardo da Vinci e la Romagna”, la raccolta Veggiani e, ancora, i musei dedicati proprio al formaggio di Fossa e i quello “minerario”. Si organizzano anche visite guidate gratuite nei luoghi simboli del paese.

Il programma

Si inizierà sabato 20 novembre, alle ore 16.30, al teatro Turroni, con la presentazione del libro “Eppur, felice te che al vento”, di Bruno Bartoletti. Domenica 21 apriranno gli stand gastronomici di Fossa dop e di altri prodotti tipici, in via Piave. Ci saranno inoltre i “giochi di una volta” con il “Massibus” e musica di strada con la “Rétromarching band”. Alle 11.30, nella sede della Pro loco di piazza Matteotti, pranzo-ristoro con pietanze a base di Fossa. Dalle 16 alle 21, nel giardino di Palazzo Ripa, “Fossa Garden”, concertini enogastronomici. Giovedì 25 novembre, Santa Caterina, è il giorno della tradizione. Alle 10 in via XX Settembre 2/b è in programma la sfossatura ufficiale presso Fosse Brandinelli: sarà ancora a Marino Brandinelli a mostrare questo rito antico. Alle 20.30, al teatro Turroni, “Doppio brodo show”, con Maria Pia Timo. Venerdì 26 novembre , alle 20.30, il teatro Turroni ospiterà “Il Mistero della costellazione di Orione”, conferenza a cura dell’Associazione astrofili soglianese “Vega”, in collaborazione con Emanuele Cambiotti, di “Turisti nel cosmo”. Sabato 27 novembre, alle 16.30, nello stesso teatro verrà presentato il libro “Variazioni Minime”, di Luciana Raggi. Il giorno seguente, il solito programma domenicale, mentre sabato 4 dicembre, ancora in teatro, “C’era due volte un piede”, spettacolo per bambini.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui