Soccorsa dopo il vaccino

SAVIGNANO. Continuano a verificarsi casi di persone che necessitano di soccorso dopo l’inoculazione del vaccino nei vari hub sparsi per il cesenate. Si tratta prevalentemente di reazioni da ansia dovute ad “ago fobia” in questo momento rese più frequenti ance dalla temperatura che si sta elevando verso l’estate. Nei giorni scorsi, come riportato dal Corriere, è stato necessario anche rianimare un 43enne al centro vaccinale di Cesena: si temeva fosse andato in arresto cardiaco per l’eccesso d’ansia che aveva inciso sulla corretta funzionalità del nervo vago. Gli operatori interni agli hub vaccinali ormai sono preparatissimi a qualsiasi allerta e nel 99% dei casi le “sensazioni strane” dopo l’inoculazione si risolvono con una bustina di zucchero da e qualche rassicurazione. Ieri un sospetto shock anafilattico post vaccino si è verificato su una giovane donna all’hub del Seven di Savignano. Una persona che ha problematiche pregresse di natura cardio respiratoria e che ha accusato malessere. Trasportata al Bufalini di Cesena per verifiche e cure, è stata dimessa dopo alcune ore di osservazione clinica.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui