Santa Sofia, si perdono in un sentiero abusivo: 18 escursionisti soccorsi alla Diga di Ridracoli

I tecnici della stazione Monte Falco del Soccorso Alpino Emilia Romagna sono intervenuti nel pomeriggio di domenica per una comitiva in difficoltà nei boschi nelle vicinanze della diga di Ridracoli, in territorio del comune di Santa Sofia. Un gruppo di 18 escursionisti provenienti da Rimini, Longiano e Bellaria, si è inoltrato lungo un sentiero tracciato abusivamente, che ha fatto perdere loro l’orientamento, facendo partire i soccorsi.  Il gruppo si è diviso dopo poco: una parte è riuscita a rientrare nelle vicinanze della diga, mentre un altro ha incrociato i soccorritori che salivano. Questo gruppo è stato accompagnato da due soccorritori verso valle, mentre altri tecnici del Soccorso Alpino hanno proseguito la salita per individuare un terzo gruppo di sei persone, tra cui due minorenni. I tecnici del Saer hanno predisposto una corda di sicurezza per agevolare alcuni tratti particolarmente ripidi, e quindi hanno accompagnato tutti gli escursionisti alla diga, senza nessun problema sanitario. Il Soccorso Alpino ricorda che è di fondamentale importanza per la sicurezza non addentrarsi in sentieri non ufficiali, perché la mancanza di qualsiasi riferimento cartografico.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui