Sirene e cartelli: i pescatori di Rimini protestano contro l’eolico

RIMINI. Rumorosa protesta questa mattina alle nove al porto di Rimini. Contro il progetto dell’eolico in mare, i pescatori hanno manifestato il loro dissenso affiggendo cartelli alle barche e facendo suonare le sirene di fronte alla sede della Capitaneria di porto. Giancarlo Cevoli, presidente della Cooperativa Lavoratori del mare, ha spiegato che “i pescatori non sono contro le fonti di energia pulita e alternativa” al carbone. “Nessuno ci ha interpellato” ha denunciato, su un progetto così impattante per il mare. “Abbiamo paura per la sicurezza della navigazione” e anche “per il pescato”, il timore è infatti che il pesce possa allontanarsi per la presenza delle 59 pale eoliche concentrate fino al margine delle acque territoriali. Sui cartelli hanno scritto “Parco eolico uguale no sicurezza”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui