Anche nel cuore di “Super Simo” c’è la Romagna, ma un posto speciale ce l’ha la Perla verde. «Venivo tutte le estati per tre mesi in vacanza insieme a mia mamma all’hotel Carlton di Riccione», racconta infatti Simona Ventura tra un tuffo e l’altro nelle acque cristalline della Sardegna.

Tra pochi giorni, però, la celebre conduttrice prenderà il volo alla volta della città della Dolce vita, dove trascorrerà il Ferragosto in compagnia della famiglia e del futuro marito, il giornalista Giovanni Terzi, al Grand Hotel di Rimini. I due, inoltre, prenderanno parte in prima persona all’evento intitolato proprio “La terrazza della dolce vita”, che dal 3 all’11 agosto dà appuntamento alle ore 18 al Grand hotel ad alcuni dei più importanti personaggi del mondo dello spettacolo e della cultura. Tra questi, anche il principe Alberto di Monaco, Elettra Lamborghini, e la stessa Ventura. A condurre le interviste, sarà il promesso sposo della presentatrice televisiva, Giovanni Terzi.

Simona Ventura, il suo fidanzato ha svelato che Rimini occupa un posto prediletto nel suo cuore, affermando che anche per lei è lo stesso. Cosa ha reso per lei la nostra città così speciale?

«Innanzitutto il fatto che a farmela conoscere così bene sia stato proprio Giovanni, e poi io sono emiliana, e quindi la Romagna ha sempre fatto parte del mio Dna. Tutte le estati venivo in vacanza in riviera, a Riccione, insieme a mia mamma. Passavamo tre mesi all’hotel Carlton, ed era bellissimo. E sono felice perché ho l’impressione che quei sapori, quei colori e quell’atmosfera della riviera romagnola di un tempo stiano tornando».

Colori e sapori che tra pochi giorni tornerà a gustare.

«Sì, io e Giovanni festeggeremo il Ferragosto a Rimini con tutta la nostra famiglia. Saremo in 16, una cosa davvero eccezionale. E poi, sempre in quegli undici giorni, (a cavallo della Settimana Rosa, ndr), prenderemo parte anche a questo evento, “La terrazza della dolce vita”, nato proprio per sostenere la famiglia Batani, che da tanti anni gestisce il Grand Hotel. Meriterebbe di ricevere tantissime medaglie, perché in un periodo complesso come questo sono riusciti a mantenere aperti tutti gli hotel che hanno in gestione, garantendo un posto di lavoro a centinaia di persone che a causa del Covid rischiavano di perderlo».

Ma questo amore per Rimini, si può dire se porterà davvero a fissare in città la location del vostro matrimonio?

«Dico solo che potrebbe essere una location in cui celebrare la nostra festa di nozze, ma non aggiungo altro. Anche perché è tutto posticipato a quando potremo festeggiare senza mascherine. Ora ci godiamo una città bellissima, che è cambiata totalmente grazie alle persone che la guidano. Andrea Gnassi è un esempio per tutti i sindaci d’Italia. E lo dico al di là di ogni colore politico, io appoggio le persone meritevoli, tra cui anche il presidente Bonaccini, a prescindere dal partito di cui fanno parte».

Quale ha apprezzato di più tra gli interventi fatti ultimamente?

«Devo riconoscere che Gnassi è il più bravo sindaco che abbia mai conosciuto, ha fatto un lavoro enorme, ma credo che l’opera del Psbo sia la più importante. Una spesa enorme per pulire le acque del mare, tutto a vantaggio delle generazioni future. Peccato solo che Gnassi sia già al secondo mandato».

Argomenti:

Dolce Vita

matrimonio

ventura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *