Silos svuotati a Foggia, Ravenna ospita cantina colpita a GiovinBacco

Silos svuotati a Foggia, Ravenna ospita cantina colpita a GiovinBacco

RAVENNA. A pochi giorni dall’azione intimidatoria messa a segno nel Foggiano, dove i bocchettoni di tre silos di una cantina sociale nella zona di San Severo di Puglia sono stati forzati facendo disperdere migliaia di ettolitri di mosto provocando un ingente danno economico, Ravenna tende la mano all’azienda vittima dell’atto vandalico offrendo uno spazio a Giovinbacco.

Il vicesindaco Eugenio Fusignani si è subito messo in contatto con il sindaco di San Severo di Puglia Francesco Miglio e, d’intesa con l’assessore alle Attività produttive Massimo Cameliani e con gli organizzatori della manifestazione, ha messo in campo l’iniziativa solidale. “Esprimiamo la nostra totale vicinanza – dichiarano Fusignani e Cameliani – e ringraziamo gli organizzatori di Giovinbacco, che offriranno all’Antica Cantina uno spazio all’interno della manifestazione, proprio dentro allo stand di Slow Food di piazza Kennedy. La presenza di due operatori dell’Antica Cantina consentirà loro di presentare i propri vini proprio nella piazza dedicata alle produzioni nazionali e di proporre in assaggio le etichette delle vinificazioni degli ultimi anni. Questa iniziativa vuole essere un gesto di solidarietà che può trasformarsi in un aiuto concreto e immediato verso chi ha subito un danno enorme”.

“In occasione della Festa del vino GiovinBacco – aggiungono insieme Mauro Zanarini di Slow Food Ravenna e Nevio Ronconi di Tuttifrutti, organizzatori della manifestazione – riteniamo che debba essere espressa solidarietà concreta a chi ha visto annientare il proprio lavoro e il frutto del raccolto di una stagione”. Nei giorni della rassegna enologica è previsto anche l’incontro tra il sindaco di San Severo, Francesco Miglio, e il vicesindaco Fusignani.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *