Sicurezza sulle strade, dal Comune 100mila euro

Rallentare la velocità delle auto per garantire maggiore sicurezza sulle strade, specialmente alle cosiddette categorie deboli, vale a dire ciclisti e pedoni. Con questo obiettivo l’amministrazione comunale di Imola ha approvato nei giorni scorsi i progetti esecutivi relativi a una serie di interventi di ristrutturazione di alcune strade, per un investimento complessivo a carico del Comune, di circa 100 mila euro.

I lavori, che sono progettati da Area Blu, saranno realizzati a partire dalla seconda metà di luglio. Nel dettaglio, sono relativi alla realizzazione di interventi di moderazione del traffico e messa in sicurezza di infrastrutture stradali; al completamento di percorsi ciclabili e pedonali; alla messa in sicurezza di attraversamenti pedonali e ciclabili e alla ristrutturazione di incroci; ad opere di completamento quali la realizzazione di segnaletica orizzontale e verticale; alla sostituzione di cordoli e parti di pavimentazione ammalorati ed il rifacimento di scivoli per l’abbattimento di barriere architettoniche. «Con questa delibera “mettiamo a terra” diverse situazioni, prima fra tutte certamente quella della zona Pasquala, che mirano a porre in sicurezza diversi punti stradali nella città che riguardano sia la circolazione degli autoveicoli sia quella lungo le ciclabili. È chiaro che per rendere pienamente fruttuosi gli interventi realizzati e le risorse impiegate da questa Amministrazione per garantire la sicurezza delle persone è necessario, al tempo stesso, un pari atteggiamento di massima responsabilità alla guida da parte di tutti i cittadini, soprattutto nei tratti più stretti o trafficati», sottolinea Pierangelo Raffini, assessore ai Lavori pubblici. «Alcuni di questi interventi sono frutto di un percorso partecipato che ha visto il confronto diretto tra cittadini e cittadine, amministrazione e ufficio mobilità di Area Blu al fine di condividere le criticità presenti e le soluzioni da adottare. Al termine degli interventi, a partire dalla via Pasquala, attiveremo un sistema di monitoraggio per verificare l’efficacia delle soluzioni realizzate», spiega da parte sua Elisa Spada, assessora alla Mobilità sostenibile e trasporti.

Le strade interessate

Ecco, nel dettaglio, quali sono le strade interessate dagli interventi. In via Pasquala (tra via Ortignola e via Ottoni) verrà realizzato un sistema di sensi unici contrapposti tra la stessa via Pasquala e via Ottoni, tale da evitare il passaggio diretto tra la via Ortignola e la via Ottoni stessa e disincentivare il traffico di passaggio tra la via Cooperazione e la via Lasie; saranno realizzati anche interventi di moderazione della velocità.

Si interverrà anche nel quartiere Cappuccini fra le vie Luzzi, G.C. Croce e Odofredo II: verrà modificato l’accesso, impedendo le manovre di svolta a sinistra tra la via Emilia e le suddette strade. Questa modifica, spiega il Comune, permetterà anche in questo caso di impedire un traffico improprio di passaggio tra la statale e la via Villa Clelia, che genera all’interno situazioni di pericolo.

In via Pisacane: verrà posto in sicurezza l’attraversamento ciclopedonale in corrispondenza del limite del centro abitato, per rendere accessibile in sicurezza il tratto di pista ciclabile esistente in fregio alla via Pisacane direzione centro anche ai ciclisti provenienti da Est, lungo la via Emilia stessa (Zello, via Gratusa).

Nel quartiere Campanella, via Banfi: verrà ridefinita la segnaletica orizzontale mediante l’eliminazione della sosta sul lato Nord e l’inserimento delle bike stripe tra la via Graziadei e la via Campanella; in questo modo si otterrà una moderazione del traffico e il collegamento ciclabile tra la Ciclovia del Santerno e la via Camapanella, verrà inoltre posto in sicurezza l’attraversamento pedonale su via Graziadei.

Sul blocco via Emilia Est, Emilia Ovest, Montanara Sud, Selice Nord, Lughese Nord, Togliatti nord, Romagnoli Est, Punta sud: verranno installati i cartelli di segnaletica stradale verticale “Attenzione – strada frequentata da ciclisti”, che rientrano fra quelli previsti dalla campagna sulla sicurezza dei ciclisti, per un sorpasso ad un minimo di un metro e mezzo di distanza dell’automobilista rispetto al ciclista.

Invece nelle vie Sminatori, Amendola, Cartesio, Selice: verranno realizzati interventi di abbattimento di barriere architettoniche su marciapiedi e piste ciclabili.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui