Venerdì in occasione del World Fish Migration Day (la Giornata mondiale dei pesci migratori) si terrà in Romagna un evento speciale per il mondo della biodiversità.

Il Centro di ricerca universitario di Cesenatico (Corso di laurea in Acquacoltura e Igiene delle Produzioni Ittiche) dell’Università di Bologna e i parchi Costa Edutainment romagnoli, (Acquario di Cattolica, Oltremare di Riccione), insieme al Parco Lombardo del Ticino e alle Amministrazioni comunali e provinciali di Cesena, Forlì, Ravenna e la Regione Emilia Romagna, libereranno oltre 1000 storioni cobice giovanili e subadulti e circa 500 anguille giovanili, in tre punti diversi della Romagna.

Accanto all’area sud del Delta del Po, dove ogni anno il team di esperti svolge la liberazione di questi animali, la novità assoluta di quest’anno sarà il centro urbano di Cesena: proprio qui avverrà la prima liberazione 2020 di entrambe le specie, nel tratto ri-naturalizzato del fiume Savio, che va dal ponte Vecchio al ponte Nuovo.

Queste attività scaturiscono dalla collaborazione avviata da alcuni anni tra l’Università di Bologna e i parchi Costa Edutainment (Acquario di Cattolica e Oltremare di Riccione) con il Progetto Life Natura Con.flu.po (www.life-conflupo.eu) cofinanziato dall’Unione Europea mediante lo strumento Life che prevede azioni mirate a supporto di specie ittiche minacciate, tra cui lo Storione cobice (Acipenser naccarii). Ogni due anni il progetto rientra poi in quello più grande e mondiale del WFMD (World Fish Migration Day).

Gli animali che verranno liberati provengono dalle vasche dell’Acquario di Cattolica, dal Centro di ricerca universitario di Cesenatico e dal Parco Lombardo del Ticino. Gli animali liberati sono stati allevati seguendo un’alimentazione del tutto naturale, poi trasferiti in grandi vasche con condizioni seminaturali per assicurare loro le maggiori possibilità di sopravvivenza una volta rilasciati in natura.

Alle 9.15 appuntamento nell’area del Ponte Vecchio per prima liberazione storioni e anguille. Poi spostamento alle 11.15 alla scala di risalita Volta Scirocco, sul Delta del Po per il rilascio degli ultimi esemplari.

Argomenti:

anguille

fiume Savio

storioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *