Si Fest Savignano, in anteprima la mostra “Reset”

Anche il Si fest di Savignano nei tre weekend di apertura della sua 30ª edizione (10-26 settembre) ospiterà in anteprima nazionale la mostra con le opere dei lavori selezionati di “Reset”, open call che rappresenta la prima realizzazione del progetto nell’ambito del bando “Strategia fotografia 2020”, promosso della Direzione generale creatività contemporanea del ministero della Cultura.

L’iniziativa è rivolta a fotografi, a ricercatori e curatori, italiani o residenti in Italia, che dovranno presentare un lavoro fotografico o un testo critico che declinino il tema della rigenerazione umana e urbana.

Per l’occasione, durante le giornate inaugurali del Si fest (10,11,12 settembre), sarà presentato il catalogo, edito da Postcart, che raccoglierà i lavori fotografici e il saggio premiato.

Qualcosa di nuovo

«Questo che viene attuato attraverso la rete dei festival, ovvero ciò che lega i territori al mondo fotografico contemporaneo, è un primo passo e qualcosa di completamente diverso per il mondo della fotografia italiana. Vogliamo creare opportunità per chi vive di fotografia facendo sì che che la nostra rete possa trasformarsi in una vera e propria istituzione che interagisca in modo sistematico con il ministero della Cultura», ha sottolineato ieri Antonio Carloni, direttore di Cortona on the move, nel corso della presentazione dell’iniziativa che ha visto collegati i responsabili delle rassegne che danno vita a Sistema festival fotografia: Alberto Prina, coordinatore del Festival della fotografia etica di Lodi, Chiara Ruberti condirettrice del Photolux festival di Lucca, Davide Zanichelli, direttore della Fondazione Palazzo Magnani di Reggio Emilia, e Denis Curti, direttore artistico di Si fest.

Sistema festival fotografia è la rete nata nel 2017 dalla volontà dei cinque tra i più importanti festival di fotografia italiani come piattaforma di scambio e luogo d’incontro, di confronto e di progettazione per individuare percorsi comuni di produzione e promozione della fotografia. I progetti, che dovranno pervenire in modalità digitale, entro le 12 del 9 giugno sulla piattaforma dedicata (www.sistemafestivalfotografia.it), saranno giudicati da una commissione scientifica. Ai vincitori, 3 per la call for picture e 1 per la call for paper, sarà riconosciuto un premio di 3mila euro.

All’ex Consorzio di Bonifica

«In un’edizione speciale come quella in cui si festeggeranno i suoi 30 anni – ha affermato il direttore artistico Denis Curti –, l’edizione del trentennale di Si fest dal titolo “Futura”, dedicato ai “domani della fotografia”, ospiterà i progetti fotografici e il paper premiati dall’open call, in un percorso espositivo collettivo che valorizzi le loro riflessioni sulla rigenerazione umana e urbana negli spazi dell’ex Consorzio di Bonifica, un luogo che ogni anno, aperto grazie alle mostre del festival, torna a vivere e a generare cultura».

Il catalogo

«Secondo importante momento a Savignano – aggiunge Curti – sarà la presentazione del catalogo che intende raccogliere e restituire al pubblico il contributo di “Reset” alla promozione degli autori italiani e all’indagine sui mutamenti della società contemporanea».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui