Acquistare un'auto con allestimenti speciali per disabili è un investimento importante, sia per clienti privati che per enti pubblici e amministrativi, per chi opera nella previdenza sociale e nel volontariato.
Forse non tutti sono a conoscenza della legge 104 che mette a disposizione delle reali agevolazioni fiscali per tutte le persone che devono affrontare questa spesa.
Recentemente il decreto legge è stato esteso con ulteriori agevolazioni che interessano l'acquisto di particolari tipologie di veicoli, ad impatto eco-sostenibile, per adeguarsi ad un nuovo approccio ecologico ne rispetto dell'ambiente e nell'uso delle cosiddette risorse alternative.
Andiamo a scoprire in cosa consistono queste novità e queste ultime e recenti agevolazioni, facendo un quadro completo e una sintesi dell'articolo 104.

Tutti gli sgravi fiscali per il settore auto disabili

In Italia sono presenti delle importanti agevolazioni fiscali per gli individui con difficoltà motorie e con disabilità:

  • esenzione del bollo auto;
  • detrazione del 19% sulle spese d'acquisto dall'Irpef + l'IVA agevolata al 4%;
  • esenzione sui passaggi di proprietà del veicolo anche per i parenti.

Hanno diritto ad usufruire di tali agevolazioni le persone non vedenti e non udenti, i disabili con limitazione della capacità di deambulare o che hanno subito più di un'amputazione, le persone con ridotte capacità motorie, le persone con handicap psicofisico e mentale, il tutto regolamentato dall'articolo 104 del 1992.

Inoltre, hanno diritto a queste agevolazioni gli individui diversamente abili con reddito, oppure i familiari stessi che hanno la persona a carico.

Ma in cosa consistono queste agevolazioni?

Si tratta, oltre alle detrazioni sulle spese d'acquisto, di implementare gli interni dell'abitacolo con allestimenti speciali per persone disabili, come pedane per l'ingresso, pavimentazioni antiscivolo, particolari sedute, bracci e sostegni per garantire il comfort e la sicurezza del viaggiatore in carrozzina.

Sono state recentemente estese queste agevolazioni, grazie ad un emendamento fiscale che fissa l'IVA al 4% sulle spese d'acquisto di automobili elettriche ed ibride (sia elettriche che a benzina/gasolio/diesel).
I veicoli elettrici stanno avendo un vero e proprio boom negli ultimi anni e si tratta di mezzi che vanno per l'appunto ad energia elettrica e non inquinano. Un'auto elettrica o ibrida assicura il miglior comfort alla persona con difficoltà motoria e allo stesso tempo abbatte i consumi e rispetta l'ecosistema.

Scopriamo ancora qualcosa in più su queste nuove agevolazioni dell'articolo 104 e sulle modalità più intelligenti per sfruttarle nel migliore dei modi.

Cosa si intende per automobili ibride ed elettriche

La principale differenza consiste nel fatto che i veicoli elettrici sono dotati di un motore elettrico a batteria, mentre in quelli ibridi il motore elettrico di nuova generazione diventa un supporto a quello tradizionale. Tra le classi ibride ed elettriche più diffuse e gettonate ci sono le proposte della nota casa automobilistica Ford, con i modelli di furgoni PHEV o MHEV. La Ford è attualmente l'unica scuderia che offre furgoni ibridi che sono disponibili presso l'azienda Olmedo S.p.a.
Grazie all'estensione del decreto 104 del 1992 sia i privati che le Associazioni che lavorano nel volontariato e il servizio di assistenza pubblica possono usufruire di agevolazioni acquisto auto disabili con l'IVA al 4%. I furgoni Ford Ecoboost ibridi ed elettrici garantiscono un considerevole risparmio energetico sui consumi, grazie alla batteria al litio di nuova generazione, e sensibilizzano verso un approccio ecologico ed eco-sostenibile. I furgoni garantiscono quindi efficienza nei consumi e costi di gestione vantaggiosi, oltre agli allestimenti per persone con difficoltà motorie proposti dalla Olmedo S.p.a di Reggio Emilia.
Si tratta di installazioni speciali e personalizzate che non snaturano l'assetto originario e non depauperano la resa estetica finale: ogni allestimento è pensato per valorizzare il veicolo e per garantire una maggiore sicurezza al viaggiatore disabile e alle persone con cui condivide il trasporto pubblico o privato.

Dal 1950 e dall'entusiasmo del padre fondatore Olmedo Quintavalle, l'azienda si è dapprima specializzata in veicoli medici innovativi per l'epoca, con cabine igienizzate, abs e pavimentazione antiscivolo. La fuoriclasse delle ambulanze, oggi è una realtà leader nel settore degli allestimenti speciali per disabili e diversamente abili, con un occhio di riguardo alle tecnologie avanzate e all'avanguardia in fatto di automobili.

Tutti gli optional per attrezzare al meglio i furgoni Ford

Nell'allestimento sono presenti pedane ribassate e un particolare design più alto che contiene anche più carrozzine: l'interno dell'abitacolo è coibentato con pavimentazione antiscivolo, anti-sdrucciolo, bracci e sedute speciali per garantire il massimo del comfort al viaggiatore disabile. La disposizione è regolabile a seconda del numero delle carrozzine e ritorna all'originale quando il veicolo è vuoto.
La peculiarità di tali allestimenti è di essere flessibili e versatili a differenti esigenze di trasporto, sicuri e performanti anche a livello estetico.

Furgoni utili per tante occasioni

I veicoli Ford che partecipano alle agevolazioni fiscali dell'articolo 104, oltre a garantire un considerevole risparmio sui consumi e un buon impatto ecologico, hanno un design piacevole e innovativo: perfetti per accompagnare durante un viaggio, un'escursione, il lavoro e il trasporto scolastico.

Argomenti:

acquisto

agevolazioni

auto

disabili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *