“Shorter”, ecco i migliori corti dell’Emilia-Romagna da guardare

Ravenna Nightmare Film Fest omaggia i grandi corti dell’Emilia-Romagna con Shorter, la vetrina di Festival cinematografici associati della regione. Una proiezione dei migliori corti del 2020 selezionati all’interno del circuito Emilia Romagna Film Festival Net.

Shoter nasce a inizio dicembre 2020 dall’esigenza di condividere finalità comuni tra autori ed operatori del mondo della produzione cinematografica della Regione Emilia-Romagna.

Una collaborazione tra Festival regionali del settore cinema e audiovisivo che si prefigge di promuovere e favorire la partecipazione ad eventi che possano contribuire a migliorare la visibilità delle singole manifestazioni annuali delle opere cinematografiche prodotte e, a sensibilizzare sull’importanza del settore cinematografico e audiovisivo senza preclusione di formato, categoria, genere.

Una rete resa possibile dall’associazione di più Festival Cinematografici, Concorto Film Festival, Reggio Film Festival, Sedicicorto Forlì International Film Festival, YoungAbout Film Festival e Ravenna Nightmare Film Fest che propone, proprio all’interno della sua sezione festivaliera, la selezione di cortometraggi emiliano romagnoli già presentata a inizio anno all’interno del Mercato del Festival di Cortometraggi di Clermont Ferrand.

I cortometraggi pluripremiati protagonisti della proiezione al festival saranno: “Ape Regina” di Nicola Sorcinelli, “La città delle cose dimenticate” di Francesco Filippi, “Gas Station” di Olga Torrico, “Giusto il tempo di una sigaretta” di Valentina Casadei e “Zombie” di Giorgio Diritti.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui