Sfide: a Misano i filosofi indagano il nostro tempo

MISANO. In questo tempo sospeso e malato che ci tiene imprigionati in un eterno presente nel nostro inverno più difficile, con la pandemia che infuria sulle vite di tutti, piegandole, spezzandole, è doveroso e inevitabile interrogarsi sulla sfida che siamo chiamati ad affrontare. Sopraffatti da malesseri, disagi, affanni e paure, cerchiamo smarriti in mezzo alla tempesta risposte, rassicurazioni e orizzonti futuri. Nel frattempo, cosa fare? Come uscirne? Quale lezione imparare da questa storia? Sulle prove per l’umanità del XXI secolo, i cui primi vent’anni, fino alla pandemia in corso, sembrano essere caratterizzati da una progressiva scomparsa dei meccanismi di protezione delle certezze, proveranno a rispondere in streaming cinque grandi pensatori nella nuova rassegna Sfide. I filosofi interrogano il nostro tempo, organizzata dalla Biblioteca di Misano e dal suo direttore Gustavo Cecchini. Nei quattro incontri in programma da gennaio a marzo Salvatore Natoli, Marco Guzzi, Stefano Zamagni, Franco Cardini e Riccardo Nencini cercheranno di orientarci in un tempo di grandi trasformazioni. Ad aprire sarà venerdì 15 gennaio il filosofo Salvatore Natoli che terrà una lectio dal titolo significativo: Antropocene. È un’era alla fine? Si prosegue venerdì 12 febbraio con una voce fuori dal coro, il filosofo e poeta Marco Guzzi che ha scelto, per il suo intervento, un titolo molto forte: Creare un popolo, per la rivoluzione. Venerdì 5 marzo sarà la volta di Stefano Zamagni, una delle voci più autorevoli dell’economia italiana, che affronterà l’attualissimo argomento delle disuguaglianze e ingiustizie sociali.

La chiusura, venerdì 12 marzo è affidata a due voci: lo storico Franco Cardini e il senatore Riccardo Nencini in una conversazione dal titolo: “Dopo l’Apocalisse. Ipotesi per una rinascita”.

Gli incontri si terranno in diretta streaming sul canale Youtube del Comune di Misano con inizio alle 21.

Info: 0541618484

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui