Settimana della Memoria: posate a Cesena le prime pietre d’inciampo

Con una piccola ma emozionante cerimonia oggi pomeriggio sono state posate le prime tre pietre d’inciampo a Cesena. Sono quelle che portano incisi i nomi di Amalia Levi, Mario e Giorgio Saralvo, e sono state posate davanti a quella che fu la loro abitazione in piazza del Popolo. La cerimonia, condotta dalla presidente del Consiglio comunale Nicoletta Dallara, ha visto gli interventi del sindaco Enzo Lattuca, dell’assessore alla Cultura Carlo Verona, del rabbino capo della comunità ebraica di Ferrara, rav Luciano Meir Caro. La cerimonia si è svolta davanti a una piccola folla, e in tanti, dopo la posa delle pietre hanno lasciato un fiore. Sono nove in tutto le pietre d’inciampo che saranno posate a Cesena, una per ciascuno dei cesenati deportati e uccisi nei campi nazisti. Le altre sei saranno posate nei prossimi giorni insieme agli studenti delle scuole cesenati. Dagli studenti per prima è arrivata la richiesta di aderire al progetto artistico e di memoria di Gunter Demnig, richiesta che poi fece suo il Consiglio comunale attraverso una mozione approvata all’unanimità.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui