SAN MARINO. Il singolo “Breathe” della cantante italo-eritrea Senhit, che rappresenterà San Marino all’Eurovision song contest 2021, incontra il tocco di Benny Benassi, producer internazionale che ha lavorato con star come Madonna, Chris Brown e tanti altri, dando vita ad un nuovo brano esplosivo: “Breathe. Benny Benassi & BB Team remix”, in radio e in digitale dal 17 novembre.
Benny Benassi, insieme al suo team, dà nuova energia a questo brano di Senhit, che ha già milioni di ascolti sulle piattaforme digitali, con un remix fresco che ne esalta il ritmo contagioso. “Breathe” celebra la vita e l’importanza di lasciarsi trascinare dall’entusiasmo in uno sfogo catartico. Un grido liberatorio per lanciare un importante messaggio sul tornare a “respirare” anche quando, intorno a noi, non tutto purtroppo è come vorremmo. Il remix di “Breathe” sarà accompagnato anche da un nuovo video diretto da Luca Tommassini.
Senhit, com’è nato “Breathe”?
«“Breathe” nasce alla fine del lockdown che abbiamo vissuto in primavera, semplicemente da un’urgenza di respirare di nuovo. Con Gigi Fazio (autore anche di “Freaky”) abbiamo lavorato su un brano dalle sonorità sempre pop, ma con un testo che fosse una sorta di urlo, di liberazione».
E la collaborazione con Benny Benassi?
«Benassi, grande dj e producer, mio vero mito. Ho avuto la fortuna di conoscerlo tramite addetti ai lavori e gli ho fatto sentire il brano “Breathe”, gli è piaciuto e ha creato un remix pieno di energia, che lascia spazio alla mia voce ma con un beat e un sound super internazionale… Alzando ancora di più il livello. Spero che lo mettiate a tutto volume nelle vostre case e vi faccia ballare e divertire».
Questo singolo è un inno alla vita, ma cosa significa respirare? Perché intitolare una canzone così?
«“Tornare a respirare” inteso come liberarsi da qualsiasi preconcetto o chiusura mentale, essere liberi nelle proprie scelte, sempre rispettando quelle degli altri. In questo particolare momento ha anche un significato concreto: significa desiderare di essere liberi di uscire dalle proprie case, di lavorare, di vedere gli amici e i familiari. Questo sarà possibile solo se tutti rispettiamo le regole, distanziamento e mascherina prima di tutto».
«Con Luca Tommassini – aggiunge – abbiamo lavorato a un video per “Breathe” che nella sua imprevedibilità è anche didascalico: io, ricoperta di uno strato scuro, attraverso l’acqua e mi ripulisco, tornando a respirare».
Cosa spera di far arrivare con la sua musica?
«Attraverso il mio bellissimo lavoro ho la fortuna di poter dar voce con la musica anche a determinati messaggi. In particolare con il progetto “Freaky trip to Rotterdam” io e Luca Tommassini rendiamo omaggio al mondo dell’Eurovision song contest facendo conoscere le canzoni che più ci hanno affascinato, ma poniamo anche l’attenzione su temi importanti come la libertà di espressione o il razzismo. Non è solo un viaggio freaky ma anche una missione, con la volontà di sensibilizzare su quel che succede nel mondo, unendo consapevolezza e ottimismo».
Stiamo vivendo un periodo piuttosto difficile per tutti: lei come lo sta vivendo?
«Sono sempre stata una persona ottimista e positiva. Insieme a Luca Tommassini e al mio team stiamo lavorando tantissimo: focus su questo Freaky trip (un viaggio, ahimè, per ora solo virtuale) e contemporaneamente mi godo casa e affetti».

#andràtuttobene?

«“Andrà tutto bene” vale sempre e per sempre».
Lei è italo-eritrea ma, secondo lei, cosa lega l’Italia all’Eritrea?
«Sono bolognese ma ho origini eritree. Ho due genitori splendidi che hanno deciso un po’ di anni fa di migrare nella bella Italia e crescere noi figli qui a Bologna mischiando perfettamente e con equilibrio le due culture. Mi sento bolognese, eritrea, sammarinese… cittadina del mondo».
I suoi prossimi progetti?
«Ho un team eccezionale con il quale ho già cominciato a lavorare a tutto quel processo che ci porterà all’Eurovision song contest 2021. Non vedo l’ora di calcare quel palco… È passato troppo tempo e sono carica come non mai».

Argomenti:

benassi

senhit

tommassini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *