Semprini al “Light of day” con il suo nuovo brano

Una canzone per l’evento (quest’anno online) “Light of day”: Lorenzo Semprini, cantautore rock riminese, suonerà domani la sua “Siamo rimasti noi” nell’ambito della rassegna musicale americana. Un brano scritto, registrato e pubblicato nel primo lockdown, con la partecipazione di vari artisti tra cui il famoso trombettista jazz Paolo Fresu. Lorenzo è tra i pochi invitati italiani del Light of the day Winter Fest 2021, festival ideato da Bob Benjamin e supportato da Springsteen e vari artisti americani, per raccogliere fondi a favore della ricerca contro la terribile malattia del Parkinson di cui lo stesso Benjamin è affetto. La tre giorni di eventi musicali quest’anno è inevitabilmente online, da venerdì a domenica con oltre 60 artisti annunciati in cartellone tra cui Joan Jett & The Blackhearts, Little Steven, Jesse Malin, Low Cut Connie, Jeffrey Gaines, Steve Forbert, Willie Nile, Vini Lopez, Mike Peters (leader dei mitici The Alarm), John Eddie e tanti altri. Gli italiani invitati, tra cui Bobo Rondelli, Antonio Zirilli, The Fireplaces, Luca Guenna, l’inedito duo Andrea Parodi e Joe Bastianich (sì proprio il famoso cuoco protagonista di Masterchef).

Semprini si esibirà  con la canzone “Siamo rimasti noi”, prima anticipazione del primo album (in italiano) da solista che verrà pubblicato prima dell’estate e che vede la partecipazione di 22 musicisti (tra cui Federico Mecozzi, Alex Valle, Vanessa Peters) e la produzione artistica di Gianluca Morelli dei Landlord. Un invito di prestigio, considerato che Il Light of Day è un evento benefico ormai diventato classico grazie anche alla partecipazione di Bruce Springsteen, e che in 21 anni ha incassato oltre 5 milioni di dollari. La base è solitamente il Paramount theatre di Asbury Park, New Jersey, anche se il festival è diventato itinerante e ha sempre diverse tappe in Europa, Italia compresa. I video saranno visibili alle 20 italiane dal 12 al 14 febbraio sulle piattaforme social del Light of Day e sul sito ufficiale del festival, per chi vuole, c’è la possibilità di contribuire alla causa www.lightofday.org/donate.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui