Selfie a raffica per Salvini sul lungomare di Riccione. Attacco a Crisanti sulla droga. Video

Video Gemma Felici

Caso Bolkestein da rimandare al prossimo Governo, sì al rigassificatore a Ravenna, pene severe anche ai genitori dei ragazzini che fanno parte delle baby gang, controllo dell’immigrazione clandestina. Matteo Salvini a Riccione, sul lungomare, torna sempre sui cavalli di battaglia leghisti. Circondato da tre o quattrocento persone, il leader della Lega ha detto che il centrodestra può vincere in tutti i colleghi della Romagna. Prima e dopo il comizio, selfie a raffica con tutti.

“Se inspiegabilmente Draghi vuole correre per approvare entro settembre decreti che riguardano le 30.000 spiagge italiane, noi non lo permettiamo perché chi fatica su quelle spiagge da una vita va tutelato. Poi ditemi voi se in un momento come questo il governo non trova i soldi per bloccare cartelle esattoriali e aumenti delle bollette, ma trova il tempo per impegnarsi a svendere le spiagge italiane. Se ne occuperà il prossimo governo coi decreti attuativi. Fare scelte così importanti a 20 giorni dal voto è mancanza rispetto agli italiani”. 

 “Sto Crisanti, questo ieri da medico ha detto che consumare droga ogni tanto non fa male. Ogni tanto. Chi sceglie la Lega, invece, fa una scelta precisa: sceglie la vita. Per me la droga è merda, è morte e io combatto lo spaccio di droga ovunque riesca a farlo. Non c’è la droga che fa bene, non c’è la droga passatempo”.

Video di Valerio Tullio

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui