“Se ci sono i lupi, spariscono le nutrie”. I Verdi della Bassa Romagna contro la Coldiretti

Lupi in Bassa Romagna, in una nota, Gian Luca Baldrati (co-portavoce Verdi-Europa Verde provincia di Ravenna) prende posizione e ribatte alla Coldiretti: “Si resta perplessi leggendo le dichiarazioni di Coldiretti riguardo ai lupi, quando si parla di “contenere questo sovraffollamento faunistico”. Dovremmo forse uccidere una specie protetta? I principi di biologia che si insegnano alle scuole medie spiegano che le popolazioni animali sono formate da prede e da predatori. Ce lo siamo già dimenticati? Il numero delle une e degli altri resta quasi sempre in equilibrio; se ciò non accade, lo si deve a qualche danno che abbiamo procurato all’ecosistema. Inoltre, quando si discute di grandi predatori come il lupo, sarebbe bene affidarsi ai fatti. Così, come non bisogna trasformarsi in virologi dell’epoca Covid, non si possono nemmeno indossare i panni degli zoologi. Occorre anche chiedersi se sia sempre colpa dei lupi. Non è la prima volta che, dopo gli allarmismi iniziali, si scopre che determinati attacchi sono stati compiuti da cani randagi e rinselvatichiti e non da lupi, come il recente caso di un ciclista azzannato a Ferrara.

Infine è d’obbligo ricordare che, quasi sempre, i lupi diventano confidenti, ovvero non temono più l’uomo, perché dispongono di fonti alimentari antropiche. Basta che un cassonetto rotto diventi accessibile agli animali o degli avanzi di grigliate buttati nella compostiera o, ancora, una ciotola di cibo per cani lasciata incustodita fuori di casa, per convincere i lupi che è molto più conveniente aggirarsi in prossimità delle case abitate, anziché fuggire alla vista dell’uomo. Per questo non bisogna diffondere inutili allarmismi e ancor meno conviene lanciarsi in ricostruzioni fantasiose.

Il Professor Paolo Ciucci, uno dei più grandi esperti di lupi italiani, durante un convegno che si è tenuto lo scorso inverno all’Università di Padova, ha dichiarato che in tutti i luoghi in cui arriva il lupo scompaiono le nutrie, altro problema del nostro territorio. Se c’è una preda, c’è anche un predatore

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui