Scuola di cucina: l’autunno è “Deliziosetto”

Scuola di cucina: l'autunno è "Deliziosetto"

Le foglie si ingialliscono e lasciano i rami degli alberi per colorare i sentieri dei boschi e i cigli delle strade. E se l’estate è ormai morta e la primavera un ricordo lontano, i “frutti” dell’autunno sono un delizioso presente. Proprio alle zucche, ai funghi, ai tartufi, alle castagne, all’uva e alle olive sono infatti dedicati i quattro incontri di “Deliziosetto”, il progetto volto a esplorare il cibo nelle sue diverse declinazioni, in programma a Rimini, nel ristorante di Panenostro, da adesso fino a metà novembre. Tra gli ospiti, foodblogger come Rossella Venezia, in arte “Vaniglia – Storie di cucina”, e chef come Mariano Guardianelli di Abocar due cucine, che poco meno di un anno fa è stato incoronato con la stella Michelin.


Il gusto dell’autunno
Dopo il primo appuntamento “gustato” ieri sera in compagnia di Marina Della Pasqua autrice del blog “La tarte Maison”, il viaggio attraverso i sapori dell’autunno continua il prossimo lunedì, con un excursus sul mondo del pescato sotto la direzione dello chef Guardianelli, per proseguire poi mercoledì 30 con le vellutate d’autunno a cura della foodblogger Vaniglia e concludersi mercoledì 6 novembre con una lezione a cura dello chef Omar Casali del Marè di Cesenatico sui prodotti autunnali che le colline della Romagna sanno regalare, spaziando tra funghi e tartufi, frutti spontanei e piante selvatiche.
Il progetto
«Deliziosetto è nato nel 2012 – racconta Carlotta Frenquellucci, l’ideatrice – e lo scopo era proprio di quello di dar vita a un contenitore di eventi che percorresse tutto il filo conduttore del cibo, esplorandolo in tutte le sue declinazioni». Tra gli aspetti dell’alimentazione cui Deliziosetto pone maggiormente l’accento c’è quello «dell’attenzione alle materie prime – spiega Carlotta – da manipolare con semplicità, valorizzando il cibo naturale e osservando con premura quali sono gli accostamenti possibili tra un ingrediente e un altro. Perché il cibo non è solo l’elemento che serve per soddisfare il bisogno primario di mangiare, ma è anche il fautore determinante del benessere di corpo e di mente».

Il calendario
Il prossimo lunedì Mariano Guardianelli di Abocar Due Cucine svelerà i segreti del pesce, partendo dai concetti basici come la sfilettatura e la marinatura, con l’accortezza di utilizzare tutto il prodotto. Alla base della lezione di cucina, «la convinzione che il cibo sia un elemento fondamentale nella vita di tutti noi – spiega lo chef – per questo motivo credo sia una responsabilità di noi professionisti fornire a più persone possibili gli elementi basici necessari per potersi avvicinarsi alla cucina in modo consapevole e coerente. Abbiamo l’obbligo, come cuochi, di instradare le persone ad una cucina più sostenibile, più rispettosa della reperibilità degli ingredienti, seguendo le stagioni e potendo così consumare prodotti all’apice della loro qualità». Mercoledì 30 ottobre Rossella Venezia, in arte “Vaniglia – Storie di cucina”, attiva sul web dal 2008, com decine di migliaia di fan al seguito, al pubblico di Deliziosetto proporrà le sue “Vellutate d’autunno per tutti i gusti”, dai classici di stagione come la zucca o i cannellini ad alternative più esotiche e particolari. A concludere il ciclo sarà invece Omar Casali del Marè di Cesenatico, che mercoledì 6 novembre porterà gli appassionati in gita “Sulle soglie del (sotto)bosco”: una lezione a tutto tondo sui prodotti autunnali che le colline della Romagna sanno regalare, spaziando tra funghi e tartufi, frutti spontanei e piante selvatiche. Tutti i corsi di cucina di Deliziosetto prevedono un momento di incontro, prima dell’inizio della lezione, per favorire la conoscenza tra “alunni” e insegnante. Le lezioni si svolgono dalle 20 alle 22 a Panenostro, in viale Vespucci 71 a Rimini. Per partecipare è necessario prenotare, a un costo di 45 euro a lezione (150 euro l’intero ciclo).
Info: deliziosetto@gmail.com oppure 0541 22508

La ricetta. Di questo viaggio nelle scuole di cucina della Romagna che “Cibo” avvia oggi, vorremo portarci a casa anche qualche ricetta utile ad arricchire il nostro personale “libro di cucina” domestico. “Deliziosetto” ci regala una ricetta di Marina Della Pasqua, autrice del blog www.latartemaison.it, che ieri sera ha inaugurato il nuovo ciclo di proposte ai fornelli.
Zuppa di castagne e salvia
Ingredienti: 100 gr di castagne secche, 1/2 litro di brodo vegetale, 10 gr di burro, un cucchiaio di olio extra vergine di oliva, 1/2 cipolla media tritata, 4 foglie di salvia spezzettate grossolanamente, un piccolo spicchio d’aglio, 100 ml di latte intero, sale e pepe quanto basta
Procedimento : Mettere a bagno le castagne per 12 ore. In una casseruola scaldare un cucchiaio d’olio ed il burro e far appassire la cipolla per dieci minuti a fuoco basso fino a quando sarà morbida e trasparente. Aggiungere la salvia e l’aglio schiacciato e saltare per un minuto.
Aggiungere il brodo e le castagne, aggiustare di sale e pepe e lasciare cuocere per 30 minuti, mescolando di tanto in tanto. Trascorso il tempo prelevare due/tre castagne e metterle da parte, con il mixer frullare la zuppa restante per renderla cremosa. Rimettere la zuppa nella pentola e aggiungere il latte, portare nuovamente a bollore per cinque minuti, mescolando. Nel frattempo affettare le restanti castagne. Servire nei piatti decorando con un po’ delle castagne tritate, della salvia fresca, una grattata di pepe e un giro d’olio extra vergine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *