Scritta antisemita allo stadio di Rimini: “Anna Frank tifa Cesena. Giudei”

Lo hanno scritto come se Anna Frank fosse il sinonimo di un insulto. “Anna Frank tifa Cesena. Giudei”. Come se il nome una ragazzina ebrea tedesca, divenuta un simbolo della Shoah per il suo diario, scritto nel periodo in cui lei e la sua famiglia si nascondevano dai nazisti, e per la sua tragica morte nel campo di concentramento di Bergen-Belsen, fosse motivo di vergogna assoluta.

Un’orrenda scritta antisemita – accompagnata da una croce celtica – è comparsa la notte tra giovedì e venerdì dietro al muro della curva ospiti dello stadio Romeo Neri. Perché qualcuno della tifoseria biancorossa – all’alba di un nuovo campionato – abbia pensato di macchiarsi di un gesto tanto raccapricciante non è dato di saperlo con certezza. Sicuramente si tratta di un atto aggressivo contro i primi rivali che il Rimini affronterà tra le mura di casa: il derby con il Cesena è in programma domenica 11 settembre. Ma perché per offendere i cesenati si è fatto ricorso proprio all’antisemitismo che solitamente non fa parte del vocabolario del tifo biancorosso. Probabilmente chi ha scritto “Anna Frank tifa Cesena” ha voluto prendere di mira uno dei due presidenti della società bianconera, Robert Lewis, che ha origini ebraiche. La famiglia Lewis peraltro non è nuova a subire violenze di natura antisemita. Il figlio Luca – all’epoca portiere del New York Red Bulls, ora passato al Cesena – lo scorso maggio era stato aggredito a New York da un gruppo di palestinesi proprio a causa delle sue origini. «È successo a me – aveva denunciato – ma questo poteva succedere a te. Personalmente credo che ci sia qualcosa di sbagliato in entrambe le parti. Tuttavia questa costante promozione della violenza sta sfuggendo di mano. Per favore, aiuta a promuovere la pace tra i bellissimi paesi di Palestina e Israele».

La scritta comparsa dietro la curva ospiti del Romeo Neri, in via Sartoni, non potrà certo contribuire a costruire un clima di serenità in vista di un derby – quello tra Rimini e Cesena – che manca dal 20 ottobre del 2019.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui