È scivolata da dieci metri dopo aver sbattuto anche la testa sulla roccia, mentre tentava di tuffarsi da un luogo dove era vietato. Un’imprudenza gravissima che le è costata la vita. È successo ieri pomeriggio a Giumella di Premilcuore. La giovane 22enne, Luna Fiorio, è morta due ore dopo il trasporto all’ospedale “Bufalini” di Cesena. È una ragazza italo-tedesca, nata a Treviso, in Italia pare per motivi di studio nell’ambito del progetto Erasmus.
La dinamica
L’incidente si è verificato poco dopo le 16 alla Grotta Urlante, attrazione turistica per tutta la zona dell’alta Val Rabbi, in queste giornate di caldo presa d’assalto da tantissimi giovani e non solo, in cerca di refrigerio e dei primi bagni. Bagni, ma non tuffi, perchè dalla Grotta Urlante sono vietati, perchè troppo pericolosi. La giovane nonostante i cartelli di divieto di accesso e balneazione, tutti regolarmente posizionati, ha scavalcato la recinzione di sicurezza e mentre cercava un punto per tuffarsi è scivolata battendo la testa nelle rocce sottostanti poi cadendo di sotto dalla parte opposta della sorgente.
I soccorsi
Immediatamente è scattata la richiesta di soccorso. Sul posto è intervenuta per prima l’ambulanza da Premilcuore. La difficoltà a raggiungere il luogo della ferita e poi la necessità di riportarla a livello della strada, ha fatto mobilitare anche la squadra del Soccorso Alpino e Speleologico stazione Monte Falco, che però non ha poi dovuto trasportare la ferita. In volo anche l’elimedica del 118 da Ravenna, ma il forte vento che soffiava anche nella zona di Premilcuore ha impedito l’atterraggio e così l’elicottero è rientrato alla base.
Le condizioni
I primi ad intervenire, quindi, sono stati i volontari della Misericordia, che hanno accertato la gravità della situazione. La ragazza era incosciente, anche se respirava. Quando è stata caricata sull’ambulanza per lasciare la località di Giumella, si era leggermente ripresa, ma accusava forti

Argomenti:

grotte

MUORE

tuffo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *