Schianto aereo a Trani: le vittime sono bolognesi, ferito un ravennate

Doveva essere l’inizio di una vacanza tra cielo e mare, per ammirare le bellezze della Puglia. Il viaggio tra le nuvole si è però trasformato in una tragedia a pochi minuti dal decollo, in un incidente aereo dalla dinamica ancora tutta da chiarire. Il bilancio è di due morti, Bruno Raccanelli e la compagna Jolanda Benassi, di 71 e 69 anni, entrambi bolognesi, precipitati a bordo del loro ultraleggero che intorno alle 10.30 di ieri mattina si è scontrato con un altro aereo nelle campagne di Trani. Un miracolo che invece si sia salvato Vincenzo Rosei, 57 anni di Ravenna, pilota del veivolo che li precedeva nella rotta verso Lecce. Nell’atterraggio di emergenza che lo ha portato a schiantarsi in uno sterrato nei pressi del casello autostradale tra Trani e Corato, è rimasto ferito gravemente, ma non è in pericolo di vita. Soccorso e trasportato in elicottero all’ospedale “Bonomo” di Andria, ha riportato una prognosi di 30 giorni dovuta alla frattura di costole e vertebre. Dopo la nottata trascorsa sotto osservazione, sarà probabilmente dimesso in giornata.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui