Scarsa sicurezza sui cantieri: sospese 3 attività a Ravenna, Milano Marittima e Cervia

Il Nucleo Operativo del Gruppo Carabinieri Tutela Lavoro di Venezia, coadiuvato dal Nucleo Ispettorato Carabinieri del Lavoro di Ravenna e dai militari delle Compagnie CC di Ravenna e Cervia-Milano Marittima, nei giorni scorsi hanno effettuato controlli in diversi cantieri edili del Comune di Ravenna, al fine di prevenire e reprimere lo sfruttamento del lavoro e il lavoro sommerso e verificare il rispetto della salute e della sicurezza dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

L’attività ha consentito di accertare diverse inadempienze, soprattutto per quanto concerne la normativa riguardante la sicurezza dei lavoratori sui ponteggi e la viabilità nel cantiere.

Complessivamente sono state 8 le ditte edili ispezionate, 5 quelle risultate irregolari sotto l’aspetto della sicurezza dei lavoratori e delle norme di cantiere e una in relazione alla presenza di un lavoratore “in nero”, 3 le sospensioni delle attività imprenditoriali per gravi carenze riscontrate. Complessivamente sono state elevate sanzioni per l’importo di 40.000 euro.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui